Perché TikTok rischia di essere bandita dagli Stati Uniti

0
66
Questo post è stato pubblicato qui
TikTok (Getty Images)
TikTok (Getty Images)

TikTok, l’applicazione di microvideo molto popolare tra i più giovani, rischia di essere messa al bando negli Stati Uniti per via della poca trasparenza che la società ha sulla gestione dei dati degli utenti. L’applicazione è attualmente la più scaricata al mondo ed è la prima ad aver scalzato dalle prime posizioni i giganti Facebook, Instagram e WhatsApp, ma per il governo statunitense potrebbe essere una grave minaccia per la sicurezza nazionale.

ByteDance, la società che possiede TikTok è finita sotto l’occhio indagatore del Comitato americano per gli investimenti esteri (Cfius) che, come riportato da Reuters, sta esaminando l’accordo per la fusione di Musical.ly con TikTok. TikTok consente agli utenti di creare e condividere brevi video da modificare tramite degli effetti speciali e la società ha dichiarato che i dati degli utenti statunitensi sono archiviati negli Stati Uniti. Nonostante questo i senatori hanno però notato che ByteDance è regolato dalle leggi cinesi e di conseguenza potrebbe applicare le censure dettate dal governo di Pechino.

Secondo alcuni senatori statunitensi, l’applicazione potrebbe essere pericolosa per la sicurezza nazionale proprio perché “sebbene dica di memorizzare i dati degli utenti americani negli Stati Uniti, ByteDance è comunque tenuta a rispettare le leggi cinesi”.

In tutta risposta, TikTok ha spiegato che la Cina non ha giurisdizione sul contenuto dell’app. La società cinese si dice disposta a conquistare la fiducia degli utenti e dei legislatori statunitensi assicurando di non applicare le censure del governo cinese al di fuori della Cina, ricordando inoltre che TikTok non è attiva in Cina dove invece è utilizzata la gemella Douyin.

The post Perché TikTok rischia di essere bandita dagli Stati Uniti appeared first on Wired.