TikTok pensa alla sua piattaforma di streaming musicale

0
114
Questo post è stato pubblicato qui
TikTok (Photo by Chesnot/Getty Images)

ByteDance, società proprietaria di TikTok, sta pianificando la creazione di un servizio di streaming musicale on demand collegato alla app di video. Secondo il Financial Times l’applicazione conterrebbe una raccolta di micro-video che l’utente può sincronizzare con la canzone in ascolto creando un contenuto da condividere con i propri amici su TikTok e sugli altri social network.

L’abbonamento al servizio di streaming musicale potrebbe ammontare a una cifra inferiore ai 10 dollari al mese ed essere più basso dei concorrenti Spotify, Apple Music e gli altri servizi con offerte all-you-can-stream.

La società è attualmente in trattativa con i produttori di Sony, Universal e Warner per portare i loro cataloghi musicali all’interno del servizio. il cui lancio è previsto per dicembre in Brasile, India e Indonesia. Negli Stati Uniti e in Europa il servizio potrebbe impiegare qualche mese in più per vedere la luce a causa delle maggiori attenzioni sulla gestione dei dati degli utenti.

ByteDance potrebbe sfruttare gli oltre un miliardo di utenti di TikTok come rampa di lancio per il suo servizio di streaming musicale che, a differenza di altri concorrenti, non dovrebbe creare da zero un bacino d’utenza. La vera sfida per ByteDance sarà quella di far prediligere il proprio servizio di streaming musicale a quelli già in uso e molto più popolari come Spotify, Apple Music o Amazon Prime Music. Il legame con TikTok e il prezzo più basso rispetto alla concorrenza potrebbero senz’altro essere di grande aiuto per convincere gli utenti a prediligere il servizio neonato a quelli già esistenti.

The post TikTok pensa alla sua piattaforma di streaming musicale appeared first on Wired.