La più piccola macchina del caffè di sempre

0
105
Questo post è stato pubblicato qui

Una macchina del caffè portatile può non essere il massimo per l’italiano abituato a godersi l’esperienza-caffè al bar, ma anche una buona soluzione per gli amanti dell’espresso di tutto il mondo. A loro, soprattutto, guarda Coffeejack, una sorta di moka in miniatura da infilare in borsa o zaino che consente di bere un espresso in qualsiasi momento e più o meno ovunque. Dopo 392 prototipi e tre anni di lavoro, infatti, i designer Ashley Hribar-Green e Matthew Aston Cain sono riusciti a realizzare la più piccola macchina per il caffè sul mercato, alta solo 10 centimetri.

Le dimensioni non devono però trarre in inganno, perché il meccanismo messo a punto tramite la pressa che esercita una pressione di 9 bar (illustrato nella clip qui sopra) pare assicuri un ottimo caffè. Semplicità e rapidità sono due degli ingredienti chiave, perché basta scegliere i 14 grammi di caffè da versare nella base, riempire di acqua la parte superiore della macchina e attendere pochi secondi per avere la propria tazza di caffè.

Il sistema sviluppato da Hribarcain è anche a salvaguardia dell’ambiente, poiché non ci sono cialde da utilizzare, né bicchieri usa e getta di plastica da smaltire. A tre settimane dall’avvio della campagna di crowdfunding su Kickstarter, Coffeejack ha raccolto quasi 600.000 euro e si può preordinare al prezzo di 69 sterline (equivalenti a circa 81 euro), con le prime spedizioni in programma a maggio 2020.

The post La più piccola macchina del caffè di sempre appeared first on Wired.