Niente sottotitoli: un iscritto sordo fa causa a Pornhub

0
77
Questo post è stato pubblicato qui
(foto: Ethan Miller/Getty Images)

Un cittadino statunitense non udente, iscritto al servizio premium di PornHub, ha fatto causa al famoso sito a luci rosse poiché i video sono sprovvisti di sottotitoli e questo gli ha impedito di seguirne correttamente i dialoghi. Y. S. ha citato in giudizio il famoso sito porno per aver violato l’American Disabilities Act.

Secondo l’uomo molti dei video caricati su PornHub non hanno i sottotitoli necessari ai non udenti per seguire i dialoghi tra gli attori. Nella causa l’utente ha segnalato tre titoli, insistendo sul fatto che PornHub avrebbe violato i suoi diritti di disabile impedendogli di seguire correttamente la trama dei filmati.

I legali del ricorrente hanno inoltrato una richiesta di risarcimento danni legata all’obbligo per la piattaforma di inserire i sottotitoli dei dialoghi nei filmati caricati sul sito. Pornhub ha fatto sapere tramite il sito Tmz che sul sito c’è “un’intera categoria con i sottotitoli”.

Non è ancora noto a quanto ammonti la richiesta di risarcimento né come finirà questa causa ma sicuramente leggendo questa notizia, agli appassionati di cinema sarà tornata alla mente la scena di Robin Hood, uomo in calzamaglia nella quale Bellosguardo, servitore cieco di Robin, sfoglia una copia di Playboy stampata in braille.

 

The post Niente sottotitoli: un iscritto sordo fa causa a Pornhub appeared first on Wired.