10 concerti da non perdere nel 2020

0
45
Questo post è stato pubblicato qui

Il cartellone dei concerti 2020 è ormai pronto. Subito qualche nome: le due nuove dive del pop, la solare Dua Lipa e la dark Billie Eilish. Tra gli italiani, i Subsonica che tornano in tour, il rapper più in ascesa di questi anni e cioè SalmoAchille Lauro tra pochi giorni a Sanremo. In fatto di evergreenPaul McCartney, forse per l’ultima volta sui nostri palcoscenici; i Pearl Jam, i Chemical Brothers e gli Editors. Ecco i nostri 10 concerti da non perdere nel 2020, in rigoroso ordine cronologico.

1. Editors

La band di Tom Smith sarà in Italia il 10 febbraio a Roma, all’Atlantico, e a Milano per una doppietta, l’11 e 12 febbraio all’Alcatraz. Gli Editors sono attivi dal 2002 e da anni oscillano tra le due anime della new wave, quella più rock dei Cure e Joy Division e quella più elettronica dei Depeche Mode, come nel singolo Black Gold, che dà il titolo alla loro recente raccolta di successi e al tour che stanno portando in giro.

2. Subsonica

I concerti che vedrete questa primavera nei club (in partenza da Padova il 5 marzo per toccare Torino il 14 e 15, Roma il 24 e 25, e Milano, all’Alcatraz, l’8 e 9 aprile) sono molto speciali: il Microchip Temporale Tour è legato all’album Microchip Temporale, celebrazione dello storico album di 20 anni fa, Microchip Emozionale, quello di Colpo di pistola, Aurora sogna, Liberi tutti e Tutti i miei sbagli. Nel tour, a turno, ci saranno anche molti degli ospiti che, con la band di Torino, hanno reinventato le canzoni dello storico album: Elisa, Nitro, Willie Peyote, Motta, Coez, Coma Cose, Lo Stato Sociale, Ensi, Achille Lauro, Myss Keta e Gemitaiz. I live saranno l’occasione ideale per vedere tutti loro, compresi i salti di Samuel, il suo doppio microfono e la tastiera rotante di Boosta.

3. Dua Lipa

È una delle ultime vere popstar della nuova generazione. Arriva da Londra, ma ha origini albanesi e kosovare, è approdata sulle scene qualche anno fa con il singolo Be The One. Dopo l’esplosiva esibizione agli MTV Europe Music Awards, Dua Lipa sceglie l’Italia il 30 aprile a Milano, al Mediolanum Forum di Assago, con il suo Future Nostalgia Tour, legato al nuovo album ispirato alle grandi star del passato, come Madonna e BlondieDon’t Start Now è un’anticipazione. Per farvi capire che cosa vi aspetta, qui sopra trovate l’esibizione agli MTV EMAs.

4. Paul McCartney

Questo signore, che ha cambiato per sempre la musica, si esibisce a Napoli il 10 giugno (Piazza Plebiscito) e a Lucca il 13 giugno (Mura storiche). E saranno i suoi ultimi concerti in Italia. La location di Piazza Plebiscito, a Napoli, è stata scelta da Paul in persona. Nel suo Freshen Up Tour porterà i brani dei Beatles e anche quelli delle sue vite seguenti: da Love Me Do Who Cares. E gira voce che, a Napoli, potrebbe cantare O sole mio

5. Salmo

Lo scorso anno lo abbiamo visto in concerto al Palazzo dello Sport di Roma, nel tour di Playlist. “È come giocare la Champions League”,  disse il rapper sardo. Ora è il momento di giocare in Champions, ma di disputare la finale: Salmo, infatti, salirà sul palco di San Siro a Milano, quello dei grandi, il 14 giugno, e così sarà il primo rapper italiano ad esibirsi come solista in uno stadio. È il “Mostro finale”, questo il titolo del concerto, la chiusura di un cerchio che ha portato Playlist a 4 dischi di platino e a una serie di sold out in tutto il paese. La prossima tappa sono l’Europa e gli States. Intanto San Siro sarà la consacrazione definitiva: Salmo dal vivo ha un suono potentissimo, che mescola hip-hop, rock, pop e reggae.

6. Pearl Jam

Per Eddie Vedder, il leader, sarà la terza estate consecutiva in Italia, dopo il tour con la band di due anni fa e i concerti solisti dell’anno scorso. Ma questa volta i Pearl Jam – 5 luglio, Imola (Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari), hanno un nuovo disco in uscita: si intitola Gigaton ed è in arrivo il 27 marzo. È stato registrato con un nuovo produttore, Josh Evans, che prende il posto del fidato Brendan O’Brien, ed è lanciato dal singolo Dance of the Clairvoyants. I Pearl Jam sono l’unica band sopravvissuta tra quelle che nei primi anni ’90, a Seattle, avevano rivoluzionato il rock. Ad aprire i loro concerti c’è un altro gruppo storico, ancora più longevo: i Pixies.

7. Chemical Brothers

Sono stati tra i protagonisti della grande rivoluzione musicale dei ’90, gli alfieri del big beat, la cultura rave che diventava pop e arrivava a tutti. Più di 20 dopo, Ed Simons e Tom Rowlands sono ancora in pista, nel senso che continuano a farci ballare con i loro beat elettronici. I Chemical Brothers saranno a Bologna l’11 luglio (Bologna Sonic Park) e a Roma (Rock In Roma, Ippodromo di Capannelle) il 26 luglio. Il loro ultimo album, del 2019, è No Geography.

8. Billie Eilish

Lo scorso anno, ve l’avevamo presentata come il futuro del pop, ma oggi Billie Eilish è il presente. Se non bastassero già hit come Bad Guy, Bury A Friend, When The Party’s Over a renderla una star assoluta, ci penserà la sua nuova canzone, No Time To Die: tema portante della colonna sonora dell’omonimo film di James Bond con Daniel Craig, è scritta insieme al fratello Finneas. Billie Eilish e il suo “dark pop” saranno in Italia per un’unica data, agli IDAYS 2020, il 17 luglio al Milano Innovation District – Area Expo.

9. Achille Lauro

Nell’anno del suo trentesimo compleanno, Achille Lauro ha già preparato un evento speciale, dal titolo 30 anni di Roma: festeggerà insieme ai suoi fan il 31 ottobre nella sua città, al Palazzo dello Sport. È un concerto che fonderà insieme passato, presente e futuro: nessuno può dire che volto avrà, allora, Achille Lauro. Che è stato un alfiere della trap, che a Sanremo dello scorso anno ha indossato i panni del punk rocker con Rolls Royce e che, nell’ultimo singolo, 1990, ha ripescato la dance anni ’90 di La Bouche. Quest’anno, fra pochi giorni, sarà di nuovo sul palco dell’Ariston, con Me ne frego. E, chi ha ascoltato il pezzo, è sicuro che farà ancora discutere. Chissà cosa inventerà da qui a ottobre.

10. Bon Iver

A chiudere la stagione dei concerti, nell’ autunno inoltrato, ci sarà Bon Iver, alias Justin Vernon, anche lui al Forum di Assago a Milano: l’appuntamento è per il 9 novembre: attenzione, la prevendita inizia alle 10 del 24 gennaio. Bon Iver ha pubblicato, la scorsa estate, i,i, il suo album più adulto: non rinunciate a passare con lui due ore di magia.

 

The post 10 concerti da non perdere nel 2020 appeared first on Wired.