Dieta dinner cancelling: cos’è e come funziona

0
108
Questo post è stato pubblicato qui

La dieta dinner cancelling è una delle novità più promettenti, un regime alimentare che non prevede la cena e che permette di perdere fino a 3 chili in due settimane. Questa dieta è stata ideata dal nutrizionista tedesco Dieter Grabbe, secondo lui il nostro corpo ha bisogno del digiuno sia per dimagrire che per depurarsi. Secondo Grabbe digiuno serale inverte il metabolismo e agisce anche sull’orologio biologico facendo rallentare il naturale processo di invecchiamento.

Una delle regole base della dieta dinner cancelling è che non si può più mangiare dopo le 17.00, nel pomeriggio e di sera si possono bere solo acqua, tisane leggere e non zuccherate. Questa dieta è stata creata da Dieter Grabbe basandosi sugli studi di Roy Walford, professore di patologia dell’Università della California che sosteneva che la restrizione calorica sia fondamentale per stare in salute e vivere a lungo.

Per seguire la dieta dinner cancelling si devono seguire alcune regole, oltre a non mangiare nulla dopo le 17, è necessario ridurre i grassi e bilanciare ogni pasto seguendo lo schema: 5% carboidrati, 25% proteine e 10% grassi. Per evitare di avere troppa fame e non riuscire a seguirla è consigliabile fare delle colazioni sostanziose e aiutarsi con snack energetici e senza zucchero.

La dieta dinner cancelling si può seguire in due modi: o si fa per due settimane di fila tutti i giorni e poi si prosegue solo per uno-due giorni alla settimana fino al raggiungimento del peso desiderato. Un’altra opzione è quella di optare per il dinner cancelling sono alcuni giorni della settimana, ad esempio 2 o 3 e proseguire così in modo da perdere peso in modo lento e sostenibile.

Foto | Pixabay

Dieta dinner cancelling: cos’è e come funziona pubblicato su Benessereblog.it 26 gennaio 2020 19:59.