Le tre regole d’oro per costruire un mercato sano dei big data

0
166
Questo post è stato pubblicato qui
Informazioni generate su Internet in un minuto (fonte: go-globe.com)

L’utilizzo intensivo dei big data è un fenomeno che interessa sempre di più l’economia e la società, pertanto l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) e il Garante per la protezione dei dati personali, dopo aver svolto un’indagine conoscitiva sulla situazione in Italia, hanno suggerito ai legislatori delle linee guida per gestire la mole di dati che ogni giorno producono gli utenti dei servizi digitali.

Primo: secondo le tre autorità, le informazioni personale raccolti da social network, siti internet e aziende necessitano di una maggior regolamentazione. Sia sul fronte della privacy del singolo cittadino, sia a tutela della concorrenza delle aziende. Pertanto l’invito a governo e parlamento è di studiare un quadro normativo che porti trasparenza e regoli correttamente l’uso dei dati personali.

Secondo: regole locali non bastano. La questione va affrontata a livello internazionale, tanto che Agcm, Agcom e il Garante della privacy raccomandano un’adeguata cooperazione con le autorità competenti a livello europeo. L’obiettivo è costruire un mercato unico digitale di big data, dove tutti rispettano le stesse regole.

Terzo: l’analisi effettuata dalle tre autorità ha evidenziato un’asimmetria nelle informative presentate agli utenti dagli operatori digitali in fase di raccolta dati. Pertanto è importante creare uno standard che riduca tali differenze e garantisca che gli utenti ricevano un’adeguata e immediata informazione circa le finalità della raccolta e dell’utilizzo del loro dati, ponendoli nelle condizioni di esercitare consapevolmente le proprie scelte di consumo.

Sarà necessario identificare la natura, la proprietà e valutare la possibilità d’identificazione della persona a partire da dati anonimizzati, ancor prima di effettuare delle operazioni di trattamento dei dati. Per questo occorre introdurre nuovi strumenti che garantiscano una sana concorrenza online, che evidenzino la trasparenza nella selezione dei contenuti e che aumentino la consapevolezza degli utenti circa i contenuti e le informazioni ricevute in rete.

The post Le tre regole d’oro per costruire un mercato sano dei big data appeared first on Wired.