Salvini: “Non scappo, vado a processo con orgoglio e attendo il giudizio del popolo italiano”

0
113
Questo post è stato pubblicato qui

Matteo Salvini ostenta tranquillità per il voto finale dell’Aula del Senato sul caso Gregoretti: “Attendo sereno e con orgoglio il giudizio prima del Tribunale, poi del popolo italiano quando si voterà”.

Per l’ex ministro dell’Interno il Tribunale dei ministri di Catania ha chiesto il processo accusandolo di sequestro di persona per la vicenda della Gregoretti, la nave della Marina militare a cui a fine luglio scorso il Viminale ha impedito lo sbarco per oltre tre giorni perché aveva a bordo un centinaio di migranti precedentemente soccorsi.

“Siamo antropologicamente e culturalmente diversi: io mai nella vita chiederò che siano i giudici a giudicare Conte, Zingaretti o Di Maio. Il giudizio che conta è quello del popolo” spiega Salvini ai cronisti assiepati davanti a Palazzo Madama.

L’Aula oggi dovrà pronunciarsi sull’ordine del giorno presentato da Forza Italia e Fratelli d’Italia che vogliono evitare il processo al leader della Lega. L’odg passerebbe solo con 161 voti, cioè con la maggioranza assoluta dei senatori, ma il centrodestra non può andare oltre 139 voti nella camera alta del parlamento.

Nelle ultime ore Salvini aveva dato indicazione ai suoi di non impedire il processo, l’orientamento dei senatori del Carroccio sarebbe quello di astenersi: “Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente” aveva scritto Salvini su Twitter stamattina, completando il cinguettio con la citazione del poeta, apprezzato a destra, Ezra Pound: “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”.

PROSEGUI LA LETTURA

Salvini: “Non scappo, vado a processo con orgoglio e attendo il giudizio del popolo italiano” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:12 di Wednesday 12 February 2020