Trovare quell’email che cercavi disperatamente su Gmail sarà più facile

0
151
Questo post è stato pubblicato qui

Cercare un’email nel proprio archivio di Gmail diventerà ancora più facile dopo l’ultimo aggiornamento fornito da Big G. La ricerca di Gmail, finora, è sempre stata possibile grazie all’inserimento manuale di semplici parole chiave oppure usando una ricerca avanzata, alla quale si accede tramite un menù a comparsa dalla barra d’inserimento.

Gli utenti di Gmail, però, utilizzano raramente gli strumenti di ricerca avanzata, poiché risultano ingombranti e poco user friendly. Da qui l’idea di un restyling. Con il prossimo aggiornamento saranno disponibili quelli che Google chiama “chip di ricerca”, una serie di nuovi filtri che compariranno direttamente sotto la barra della ricerca.

Ecco dove appariranno i chip di ricerca in Gmail (fonte: Google)

I nuovi filtri consentono di selezionare i contenuti accumulati nella casella di posta. Potranno essere usati in combinazione per stringere il campo di ricerca. Oltre ai criteri più classici, come l’indirizzo del mittente, si potranno cercare le mail sulla base della presenza di un allegato, entro un determinato arco di tempo, oppure escludendo alcuni tipi di messaggi, come gli aggiornamenti del calendario o le chat.

Grazie ai nuovi chip di ricerca in pochi clic un utente sarà in grado di ricercare, per esempio, un’email inserendo come criteri il nome di un collega, la presenza di un pdf in allegato e la consegna nel mese di febbraio. Per Google questa versione “potrebbe essere più veloce e intuitiva”. L’implementazione parte il 19 febbraio 2020 con il primo aggiornamento utile di G Suite, la raccolta di strumenti di lavoro offerta da Google in cloud.

The post Trovare quell’email che cercavi disperatamente su Gmail sarà più facile appeared first on Wired.