Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova 500 elettrica

0
139
Questo post è stato pubblicato qui

La Fiat e il gruppo italo americano FCA presentano oggi la nuova 500 elettrica. Basata su un’architettura completamente nuova e progettata appositamente, la nuova 500e, che segue il modello del 2010 concepito esclusivamente per l’America (che era un’auto “di conformità”, pensata per ottemperare ai limiti sulle emissioni), segna l’ingresso della casa italiana nel mondo della mobilità green. Sarà realizzata nello stabilimento di Mirafiori che per l’occasione è stato aggiornato, con un intervento da 700 milioni di euro. Saranno disponibili diverse configurazioni di carrozzeria ma la prima ad arrivare sul mercato in estate sarà la Cabrio, con un prezzo, in allestimento full optional, di 37900 euro (senza incentivi).

Pur essendo ingegnerizzata su un’inedita piattaforma, le dimensioni e le forme sono simili rispetto alla 500 attuale: lunghezza 363 cm e larghezza 170 (è più lunga e larga di 6 cm). L’estetica è quella classica della 500, caratterizzata da forme morbide e “senza tempo”, che in questa versione elettrica si prende delle licenze stilistiche come i nuovi fari full led tagliati all’altezza del cofano e la mascherina frontale “chiusa”. Sono inediti anche i fanali posteriori. Non mancano dettagli cool come le maniglie elettroniche a scomparsa.

A spingerla troviamo un motore elettrico da 118 cavalli, che trasmette la potenza alla ruote posteriori, alimentato da una batteria da 42 kWh, che assicura 320 km di autonomia. Le prestazioni sono di tutto rispetto: lo scatto da 0 a 100 km/h è di 9 secondi e la velocità massima è limitata a 150 km/h. Per gestire al meglio l’autonomia sono previste tre modalità di guida: Normal, Range e Sherpa, in quest’ultima, ispirata dai i portatori nepalesi,  la velocità è limitata a 80 km/h e vengono disattivati il riscaldamento dei sedili e la climatizzazione.

Originale la scelta della Fiat che ha deciso di sostituire il classico “bip” dell’avvisatore acustico per i pedoni, previsto per legge, con la melodia di Nino Rota per il film Amarcord di Federico Fellini, un vero e proprio omaggio alla “Dolce Vita”. La batteria può essere ricaricata dalla presa di ricarica Combo 2 con la corrente alternata, fino a 11 kW, e continua, fino a 85 kW, che assicura un “pieno” dell’accumulatore fino all’80% in 35 minuti.

Rispetto all’attuale 500 gli interni sono stati completamente riprogettati e possono contare su un sistema multimediale Uconnect 5 (basato su Android) con uno schermo da 10,3 pollici, che assicura la compatibilità ad Android Auto e Apple Car Play senza fili e aggiornamenti via internet. Non manca la possibilità di utilizzare avanzati comandi vocali e di gestire attraverso lo smartphone alcune funzioni come il controllo dello stato della ricarica, la climatizzazione e l’invio al navigatore delle destinazioni. La strumentazione è completamente digitale ed è visibile su un cruscotto tondeggiante.

La nuova 500 elettrica dispone anche di un sistema di guida semiautonoma conforme al livello 2, che consente all’auto di mantenere il centro della corsia e di seguire il traffico.

The post Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova 500 elettrica appeared first on Wired.