Gli effetti dannosi del fumo passivo per i bambini

0
70
Questo post è stato pubblicato qui

Un nuovo studio condotto dai membri dell’Università di Turku, in Finlandia, rivela che l’esposizione al fumo passivo durante l’infanzia e durante l’adolescenza potrebbe essere associata a una scarsa capacità di apprendimento e a problemi di memoria riscontrati in mezza età.

Sappiamo tutti bene che il fumo attivo è dannoso per la funzione cognitiva e che contribuisce allo sviluppo di deficit cognitivi, ma le anche le associazioni tra fumo passivo e possibili problemi di salute nei bambini non dovrebbero essere sottovalutate.

La nuova ricerca dimostra infatti che gli effetti dannosi dell’esposizione al fumo passivo durante l’infanzia possono ripercuotersi sulla capacità di apprendimento e sulla memoria da adulti.

Per giungere a questa conclusione, gli autori hanno analizzato le prestazioni cognitive di oltre 2.000 partecipanti, i quali sono stati esaminati all’età di 34-49 anni. Ebbene, i risultati hanno dimostrato che i partecipanti che erano stati esposti al fumo passivo durante l’infanzia avevano una peggiore capacità di apprendimento e una più scarsa memoria in mezza età rispetto ai partecipanti i cui genitori non fumavano in loro presenza.

Secondo gli esperti, la differenza registrata (per quanto concerne le prestazioni cognitive) tra i partecipanti che erano stati esposti al fumo passivo e quelli che non lo erano stati, era equivalente alla differenza provocata da un invecchiamento di cinque anni.

Alla luce di quanto emerso appare chiaro che, oltre a proteggere i bambini e gli adolescenti dal rischio di cominciare a fumare, è assolutamente necessario fare in modo che non vengano esposti neanche al fumo passivo di sigaretta.

Foto di Markus Spiske da Pixabay

via | ScienceDaily

PROSEGUI LA LETTURA

Gli effetti dannosi del fumo passivo per i bambini é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 17:56 di Thursday 16 April 2020