UK, Johnson: “Presto per allentare, il secondo picco potrebbe essere disastroso”

0
104
Questo post è stato pubblicato qui

Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson, pericolosamente superficiale nella prima fase dell’emergenza coronavirus nel Paese, si è rivolto alla nazione per la prima volta da quando è stato dimesso dall’ospedale dopo aver contratto il COVID-19.

Johnson, rimasto per qualche giorno in terapia intensiva, è tornato pienamente operativo e, nel ringraziare Dominic Raab per averlo sostituito nelle ultime settimane, ha dimostrato una cautela legata proprio all’esperienza vissuta in prima persona:

So che è difficile. Voglio far andare avanti l’economia il più velocemente possibile. Ma mi rifiuto di buttare via il sacrificio del popolo britannico e rischiare un secondo picco.

Con 154mila contatti accertati e più di 20mila decessi, il Regno Unito sembra ancora lontano dal far partire la cosiddetta Fase 2 e Johnson ha ritenuto opportuno avvisare i cittadini di come il governo intende affrontare le prossime settimane dopo aver sottovalutato la prima fase dell’emergenza:

Vi chiedo di contenere la vostra impazienza, perché credo che stiamo arrivando alla fine della prima fase di questo conflitto. Non possiamo dire quando o come questi cambiamenti verranno attuati. Ovviamente vi diremo molto di più su questo nei prossimi giorni. Le decisioni verranno prese con la massima trasparenza possibile.

Johnson sceglie la cautela e spiega ai suoi concittadini quello che anche in Italia viene ripetuto da settimane: “Non è il momento di rischiare un secondo grande picco, un’enorme perdita di vite umane e di travolgere il sistema sanitario nazionale“.

PROSEGUI LA LETTURA

UK, Johnson: “Presto per allentare, il secondo picco potrebbe essere disastroso” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:34 di Monday 27 April 2020