Covid-19, i chirurghi plastici cancellano le cicatrici dei pazienti

0
146
Questo post è stato pubblicato qui

La lotta al Coronavirus si avvale anche dei chirurghi plastici, che aiutano i pazienti a eliminare le cicatrici da piaghe e dalle apparecchiature per la ventilazione assistita. Molti di noi, per fortuna, non hanno idea di quello si passa quando si resta ricoverati in ospedale per tante settimane, cosa accade al corpo quando è attaccato a un respiratore polmonare, cosa sono le piaghe e le lesioni alla bocca, oppure la pelle che va in necrosi perché non riceve ossigeno. Sono tutti effetti collaterali delle terapie lunghe e del Coronavirus.

I chirurghi plastici si sono subito messi a disposizione per aiutare i colleghi a curare il Covid-19, per prima cosa hanno seguito le direttive in modo da poter stare nei reparti in cui c’è più bisogno di medici, e poi hanno aiutato ad alleviare gli inestetismi dei pazienti, oltre che le lesioni vere e proprie che possono fare molto danno.

Le piaghe da decubito, le necrosi cutanee e lesioni alle labbra a causa del sondino sono i problemi più frequenti nei soggetti anziani e sottoposti a cure molto aggressive, ma possono presentarsi anche nelle persone più giovani e a nei ragazzini. La pelle è delicata e stare sedati a letto può far venire le piaghe, essere intubati e stare a pancia in giù può provocare danni alla bocca o alla punta del naso che non è adeguatamente ossigenata e va in necrosi.

Guido Cornegliani, chirurgo plastico del MultiMedica di Sesto San Giovanni, ha spiegato:

“Temevo di non essere utile, ma mi sbagliavo. Sono diverse le lesioni da decubito, sacrali, dei gomiti o dei talloni di cui soffre chi è stato a lungo intubato supino oppure del volto o delle ginocchia per chi è stato prono. Per evitare piaghe gli infermieri girano più volte i degenti, usano materassi antidecubito e medicazioni preventive simili a cuscinetti, ma un paziente può rimanere intubato anche diverse settimane e le lesioni sono quasi inevitabili”.

Guido Cornegliani

via | repubblica

Foto | Pixabay

Covid-19, i chirurghi plastici cancellano le cicatrici dei pazienti pubblicato su Benessereblog.it 28 aprile 2020 09:15.