Santelli: “Bar e ristoranti riaperti dal governo, io ho aggiunto i tavolini”

0
133
Questo post è stato pubblicato qui

La governatrice della Calabria, Jole Santelli, non arretra di un millimetro. Intervistata ieri sera da Rainews24, l’esponente del centrodestra ha ribadito: “Confermo l’ordinanza su bar e ristoranti e sottolineo che i ristoranti li ha aperti il governo, aprendoli all’asporto. Ho solo aggiunto qualche tavolino fuori”. Il ministro delle Autonomie, Francesco Boccia, ha impugnato d’intesa con la presidenza del Consiglio l’ordinanza della regione Calabria. Gli atti, come da prassi, sono stati trasmessi all’Avvocatura generale dello Stato.

“Io ho fatto solo un appendice in cui credo fortemente – ha aggiunto Santelli – noi viviamo di servizi e della speranza di salvare la stagione turistica e siamo una regione fragile”. Effettivamente il governo ha detto sì all’asporto, ma nulla è cambiato in merito all’uscita di casa, che deve avvenire solo per motivi strettamente necessari. Di conseguenze, chi in Calabria si reca al bar per fare colazione, rischia di essere sanzionato dalle forze dell’ordine e tra l’altro moltissimi comuni hanno sospeso l’ordinanza della Santelli rifacendosi solo ed esclusivamente al nuovo Dpcm.

Boccia: “Santelli avvisata più volte”

Insomma, nel pieno di una pandemia si sta alimentando un conflitto tra i istituzioni che non porterà da nessuna part e che come sempre accade ne farà pagare le spese ai cittadini. “Con la presidente Santelli ci siamo parlati giovedì, più volte le ho chiesto di tornare indietro. Le ho mandato una lettera di diffida e ieri ho trasmesso gli atti all’Avvocatura generale dello Stato. È una procedura che era già partita – ha sottolineato il ministro Boccia nel pomeriggio di ieri – ora è ufficiale che impugniamo l’ordinanza della regione Calabria”.

PROSEGUI LA LETTURA

Santelli: “Bar e ristoranti riaperti dal governo, io ho aggiunto i tavolini” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 07:29 di Monday 04 May 2020