8 app perfette per gli smemorati

0
53
Questo post è stato pubblicato qui
foto: Pixabay

L’hi-tech fa bene alla memoria? La risposta è… nì: molti sono gli studi che mettono in correlazione l’uso sempre più frequente dello smartphone con la riduzione della nostra capacità di memorizzare numeri, cose e immagini, con effetti anche sulla memoria spaziale visto l’uso spinto che facciamo di app per la navigazione tipo Google Maps. Così, se da un lato dovremmo imparare a fare un po’ a meno del cellulare per le nostre attività quotidiane, in modo da stimolare le capacità cognitive, dall’altro è anche vero che l’overload di informazioni a cui siamo sottoposti ci rende più difficile immagazzinare dati. E in questo lo smartphone ci può aiutare ricordandoci appuntamenti, persone, parole e persino di…

Nameshark (gratis per iOs)
Secondo Dale Carnegie, il re del marketing personale, ricordarsi il nome di chi incontriamo è uno dei segreti del successo. «Il rispetto e l’accettazione derivano da atti semplici come ricordare il nome di una persona e usarlo ogni volta che è opportuno», scrive in suo celebre libro. Nameshark in questo è utilissima: permette di memorizzare facilmente le persone per gruppo, siano essi i compagni del corso universitario o gli incontri di networking in modo da averli sempre a portata di mano. Volendo ci aiuta anche a imprimerli nella memoria attraverso dei veri e propri quiz. Della serie: «Chi era costui?».

Chegg (Gratis per iOs e Android)
Associare concetti a immagini si rivela particolarmente efficace nello studio, perché sfrutta le diverse capacità mnemoniche del nostro cervello. Lo dimostra, se ce ne fosse bisogno, il successo delle app che permettono di creare e condividere flashcard scolastiche. Categoria ricchissima di cui Chegg è solo un esempio. Per chi non la trovasse di proprio gradimento ci sono anche Brainscape, Cram e Tinycards, prodotta da Duolingo.

Superlist (gratis per iPhone Android)
C’era una volta Wunderlist, l’app per le liste acquistata nel 2015 da Microsoft, che recentemente ha deciso di dismetterla a favore di Microsoft To-do. Ebbene il suo fondatore Christian Reber ha deciso di riprovarci con Superlist, una nuova app di liste di cose da fare che dovrebbe arrivare a giorni sul mercato per raccogliere l’eredità di Wunderlist e «aiutare – scrive Reber su Twitter – persone o team di qualsiasi dimensione a fare le cose in tempi record». A differenza delle app concorrenti, Superlist – sempre nelle intenzioni di Reber – sarà: «Chiara, veloce e iper-collaborativa».

Google Keep (gratis per iPhone e Android)
A proposito di liste. Anche Google ha qualcosa di dire a riguardo: Keep è un semplice taccuino digitale, con un vantaggio: è accessibile dal telefono, via app, ma anche dal web e sul browser Chrome. Possiamo usarlo per creare elenchi e liste anche con allegati audio e foto.

Lumosity (freemium per iPhone e Android).
Non è una novità: il metodo Lumosity risale infatti al 2007. Ma l’app è cosa più recente. Attraverso una serie di giochi si ripromette di stimolare le nostre funzioni cognitive, a cominciare proprio dalla memoria. E si vanta di farlo in modo scientifico (anche se a riguardo non ci sono prove): «I nostri scienziati eseguono esercizi di allenamento cognitivo sviluppati da importanti ricercatori e li trasformano in giochi per il cervello di facile apprendimento».

Flashcards app by Remember (gratis per iOs).
Quante volte vi è capitato di cercare la traduzione di una parola straniera, in cui eravate già incappati? Quest’app serve proprio a farci memorizzare le parole che traduciamo mentre guardiamo un film o leggiamo un testo, in modo da non dimenticarle più. Il metodo anche stavolta è quello del gioco: possiamo allenarci a ricordare le parole usando flashcard e altri passatempi menemonici.

Aqualert (freemium per iPhone e Android)
Dite la verità, voi li bevete gli 8 bicchieri d’acqua suggeriti dai medici? Ecco a che serve quest’app: ci avvisa tutto il giorno di mantenerci adeguatamente idratato. Inoltre, in base al nostro livello di attività riesce a calcolare il fabbisogno idrico giornaliero in modo da ottenere ciò di cui abbiamo bisogno. Una visualizzazione grafica del livello di idratazione e del consumo giornaliero rendono il compito più facile. Come bere un bicchier d’acqua.

Promemoria per Farmaci (gratis per iPhone e Android)
Nomeno omen: serve a ricordarci di assumere i farmaci e integratori al momento giusto. Si può creare qualsiasi tipo di promemoria ricorrente (ogni X ore, orari specifici, giornaliero, settimanale, giorni della settimana, ogni X giorni, ecc). Funziona anche con le pillole per… La memoria.

The post 8 app perfette per gli smemorati appeared first on Wired.