Lo Studio Ghibli è al lavoro sul primo film animato in 3D

0
62
Questo post è stato pubblicato qui
studio ghibli
Un dettaglio della copertina di “Earwig e la strega” edito da Salani

Lo Studio Ghibli è da sempre noto per il suo approccio tradizionale, anzi, artigianale alle tecniche di animazione. Ma ciò non significa che non abbia introdotto via via numerose novità nel metodo di lavoro. L’ultima in ordine di tempo è legata a un annuncio diffuso in queste ore: il prossimo film, Aya to Majo ovvero Aya and the Witch, sarà realizzato con la tecnica dell’animazione in 3D. Il lavoro, che sarà trasmesso per la prima volta sulla tv pubblica giapponese Nhk nell’inverno 2020, sarà diretto da Goro Miyazaki, figlio del mitico Hayao Miyazaki; quest’ultimo, però, si occuperà di organizzare la pianificazione del progetto e sarà anche produttore assieme a Toshio Suzuki, altro co-fondatore dello studio.

La storia del film animato si basa sul romanzo di Diana Wynne Jones Earwig e la strega, uscito nel 2011 e pubblicato in Italia da Salani; l’autrice aveva firmato in precedenza Il castello errante di Howl, libro da cui Miyazaki senior aveva tratto nel 2004 un altro dei suoi capolavori più apprezzati. Questa volta la vicenda gira attorno a una ragazzina che vive in un orfanotrofio, conducendo un’esistenza tutto sommato serena e tranquilla; le cose cambieranno, però, quando sarà adottata da una strega e portata nella sua casa raccapricciante. La giovane protagonista non si farà comunque abbattere e cercherà un modo per portare la situazione a suo favore.

È probabile che gli sceneggiatori Ghibli abbiano attuato altre modifiche al libro originale, oltre al nome della ragazza al centro della storia, ma per ora non ci sono ulteriori dettagli. Lo stesso Suzuki in un comunicato ufficiale ha detto di essersi chiesto più volte se questa vicenda fosse ancora rilevante in un periodo segnato dalla pandemia (o, si spera al momento dell’uscita, dalla post-pandemia): “Ci ho pensato spesso guardando i bozzetti, poi ho capito che al centro del film c’è l’intelligenza di Aya”, ha dichiarato il produttore. “E se sei intelligente puoi sopravvivere in ogni epoca storica”. In Giappone il film non passerà per le sale: andrà direttamente in tv. Non è ancora chiaro, invece, quale sarà il suo destino nel resto del mondo, anche alla luce dei recenti accordi dello studio con le piattaforme streaming Hbo Max e Netflix.

The post Lo Studio Ghibli è al lavoro sul primo film animato in 3D appeared first on Wired.