13 migranti positivi al COVID-19 trasferiti all’ospedale militare Celio di Roma

0
65
Questo post è stato pubblicato qui

Dopo l’annuncio odierno del Viminale, il primo trasferimento dei migranti giunti in Italia nelle ultime ore e risultati positivi al coronavirus COVID-19 è già stato disposto.

Le 13 persone originarie del Bangladesh sbarcate a Roccella Ionica sabato scorso e poi spostate temporaneamente in una struttura privata di Amantea, in provincia di Cosenza, saranno trasferite oggi all’ospedale militare Celio di Roma, dove resteranno finché non supereranno l’infezione e il doppio tampone risulterà negativo.

La conferma arriva dalla Prefettura di Cosenza, che all’AdnKronos ha fornito qualche dettaglio in più:

Secondo la disposizione del Viminale, il trasferimento dei 13 migranti da Amantea al Celio di Roma avverrà questa sera intorno alle 20.30 o poco dopo, e sarà a cura della Croce Rossa. […] Il trasferimento avverrà con l’ausilio di medici e militari e sarà fatto, come già predisposto, nella sicurezza totale.

Pur apprezzando la rapidità di azione del Ministero dell’Interno, la Presidente della Regione Calabria Jole Santelli spinge affinché vengano disposte delle navi per la quarantena dei migranti positivi che potrebbero arrivare in futuro in Italia:

Apprezzo il gesto del Viminale sulla vicenda di Amantea, ma come sa perfettamente il Ministro Lamorgese il problema rimane. Per contrastare il pericolo di diffusione del COVID-19 occorrono unità navali destinate all’assistenza e alla sicurezza sanitaria dei migranti. Pertanto, in una fase emergenziale come quella attuale, è necessario monitorare le coste calabresi ed evitare gli sbarchi.

PROSEGUI LA LETTURA

13 migranti positivi al COVID-19 trasferiti all’ospedale militare Celio di Roma é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:05 di Tuesday 14 July 2020