Maradona vuole fare causa a Paolo Sorrentino per il suo nuovo film

0
68
Questo post è stato pubblicato qui
maradona, sorrentino
(foto: Getty Images)

All’inizio di luglio Paolo Sorrentino ha confermato il suo prossimo impegno cinematografico: il regista aveva annunciato, infatti, È stata la mano di Dio, una pellicola prodotta da The Apartment/Fremantle e dal regista stesso che sarà diffusa prossimamente su Netflix. “Sono emozionato all’idea di tornare a girare a Napoli, vent’anni esatti dopo il mio primo film“, ha dichiarato riferendosi al suo esordio partenopeo, L’uomo in più, uscito del 2001: “È, per la prima volta nella mia carriera, un film intimo e personale, un romanzo di formazione allegro e doloroso“. Anche se della trama ancora si sa poco o nulla, è chiaro fin dal titolo che la vicenda del calciatore Diego Armando Maradona potrebbe avere un’impronta fondamentale sulla storia del lungometraggio.

Con l’espressione Mano de Dios, in effetti, ci si riferisce proprio al fallo di mano compiuto dal campione nei quarti di finale dei Mondiali del 1986, gol che permise all’Argentina di passare il turno e aggiudicarsi in seguito la competizione. Qui però iniziano i problemi: Maradona, almeno secondo da quanto dichiarato dal suo avvocato Matias Morla, avrebbe intenzione di far causa a Sorrentino e Netflix per uso improprio della sua immagine, sfruttata senza permesso del diretto interessato. Non è la prima volta che l’ex calciatore si scaglia contro lo sfruttamento più o meno scorretto della sua persona, anche se in questo caso non c’è ancora nulla di certo che faccia ipotizzare un suo effettivo coinvolgimento nel film di Sorrentino.

Indubbio, invece, è l’affetto che il regista prova nei confronti del campione, che ha inserito fra i ringraziamenti in seguito alla vittoria del premio Oscar del 2014 per La grande bellezza e che ha omaggiato, pur con un sosia, in una parte agrodolce all’interno del suo film successivo, Youth. Difficile capire se l’azione minacciata da Maradona, o meglio dal suo avvocato, rispecchi una volontà concreta o piuttosto una trovata per cercare pubblicità, sta di fatto che il progetto di Sorrentino prosegue il suo sviluppo e dovrebbe debuttare nel 2021, appunto, su Netflix.

The post Maradona vuole fare causa a Paolo Sorrentino per il suo nuovo film appeared first on Wired.