Croce Rossa presenta le mascherine hi-tech che misurano febbre e distanziamento

0
36
Questo post è stato pubblicato qui

Per il momento sono ancora solo dei prototipi, ma presto le nuove mascherine hi-tech SmartYouSafe Mask, nate dalla collaborazione tra la Croce Rossa e una startup italiana, potrebbero affacciarsi ufficialmente sul mercato, diventando un dispositivo irrinunciabile per monitorare la salute. Quello che le rende così accattivanti è il loro lato tecnologico, studiato per tenere sotto controllo alcuni parametri importanti.

In primis le nuove SmartYouSafe Mask saranno in grado di misurare la febbre di chi le indossa, ma anche le emissioni di monossido di carbonio e biossido di azoto nell’aria. Ma potranno anche, con l’aggiunta di un chip particolare, rilevare la vicinanza ad altri individui, in questo modo, se il distanziamento sociale non fosse garantito, la mascherina sarebbe in grado di ravvisarlo immediatamente.

Le YouSafe potranno anche essere controllate in remoto, inviando ad una centralina esterna tutti i dati e rendendo ancora più funzionale il loro utilizzo. Come detto, queste mascherine sono frutto di una collaborazione interessante tra Croce Rossa Italiana e l’azienda AccYouRate Group, con la quale già qualche mese fa si era arrivati alla creazione di un altro dispositivo smart per la salute.

Si trattava di una maglietta sensorizzata in grado di monitorare i parametri vitali dell’individuo che la indossava, principalmente ECG e respiro. Anche in questo caso i dati venivano raccolti da una centralina in grado di inviarli ad app per smartphone o computer e di dare anche consigli o raccomandazioni qualora i valori fossero risultati sballati.

Per il momento le nuove mascherine SmartYouSafe non sono ancora in commercio, ma così come per le t-shirt hi-tech prevediamo che sia Croce Rossa stessa a testarle in anteprima. È lo stesso Francesco Rocca, Presidente di Croce Rossa Italiana a far capire quanto questi dispositivi potranno essere utili innanzi tutto agli operatori sanitari:

Il distanziamento e segnalare la temperatura sono i due elementi fondamentali, facilitano il lavoro e lo fanno anche segnalando da remoto, non solo di presenza. Con le mascherine sarà quindi possibile monitorare qualsiasi alterazione della temperatura e capire, lavorando in ambulanza o nei mezzi ad alto biocontenimento, se vi è una violazione delle misure minime di distanziamento. Il che è un ulteriore step per far lavorare in sicurezza i nostri volontari e i nostri operatori

Francesco Rocca

Mascherine hitech distanziamento

PROSEGUI LA LETTURA

Croce Rossa presenta le mascherine hi-tech che misurano febbre e distanziamento é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 14:23 di Friday 31 July 2020