Pressione alta, se sei ricco rischi di più

0
99
Questo post è stato pubblicato qui

Pressione alta e ricchezza vanno a braccetto? Sembra proprio di si secondo uno studio recentemente presentato alla riunione scientifica annuale della Japanese Circulation Society (JCS 2020). Secondo gli esperti, i lavoratori con redditi più alti hanno infatti maggiori probabilità di sviluppare ipertensione, e proprio per questa ragione dovrebbero migliorare il loro stile di vita, mangiando in modo più sano, evitando di bere troppi alcolici, facendo sport e tenendo sotto controllo il proprio peso.

L’ipertensione – sottolineano gli autori dello studio – è una malattia correlata allo stile di vita, e come tale può essere evitata con questi semplici accorgimenti.

Per il loro lavoro, gli autori hanno esaminato la relazione tra reddito familiare e ipertensione in un campione di oltre 4000 dipendenti giapponesi. I partecipanti sono stati seguiti per un periodo di 2 anni, durante i quali è stata analizzata l’associazione tra reddito e sviluppo dell’ipertensione.

Ebbene, dallo studio è emerso che rispetto agli uomini che rientrano nella categoria di reddito più basso, quelli con un reddito più elevato correvano quasi il doppio del rischio di sviluppare ipertensione. La stessa associazione non è però emersa per le donne.

Gli uomini, ma non le donne, con redditi familiari più elevati avevano maggiori probabilità di essere obesi e bere alcolici ogni giorno. Entrambi i comportamenti sono i principali fattori di rischio per l’ipertensione. Questo vale per gli uomini di tutte le età, che possono ridurre notevolmente le possibilità di infarto o ictus migliorando i comportamenti relativi alla propria salute.

Foto di Tumisu da Pixabay

via | ScienceDaily

Pressione alta, se sei ricco rischi di più pubblicato su Benessereblog.it 03 agosto 2020 12:00.