Dl Agosto approvato dal Cdm “salvo intese tecniche”. Conte: “100 miliardi per cittadini e imprese”

0
92
Questo post è stato pubblicato qui

Il Consiglio dei Ministri ha approvato questa sera il cosiddetto “Decreto Agosto” che prevede misure per 25 miliardi per far fronte alla crisi economica innescata dall’emergenza coronavirus. Tra i punti salienti del provvedimento troviamo le tasse posticipate e i contributi rateizzati per tutte le partite Iva, lo stop ai licenziamenti, il fondo casalinghe, il welfare aziendale raddoppiato, incentivi auto, sgravi per le imprese, condoni per i concessionari delle spiagge. Inoltre viene prorogato il reddito di emergenza. Ci sono anche risorse importanti per la sanità. Stasera è stata approvata anche la riforma del Consiglio Superiore della Magistratura.

Per quanto riguarda la tasse e i contributi sospesi a marzo, aprile e maggio, potranno essere saldati in due anni e le rate mensili da quattro diventano 24, inoltre viene fermata la riscossione delle cartelle esattoriali fino al 15 ottobre. Stop anche alla seconda rata per Imu, alberghi, cinema, fiere, discoteche e night-club e sospese nel 2020 Tosap e Cosap per l’occupazione degli spazi pubblici.

La cassa integrazione viene prorogata di 18 settimane e le imprese potranno licenziare solo al termine di essa o dei quattro mesi di sgravi contributivi alternativi. Inoltre, le imprese che hanno usato la cassa Covid a maggio e giugno e non ne hanno chiesto una proroga beneficeranno dell’esonero totale dei contributi previdenziali per un massimo di 4 mesi, periodo in cui vale il blocco dei licenziamenti.

Per le imprese del Sud è in arrivo un’agevolazione del 30% dei contributi previdenziali dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020 e negli anni successivi, se ci sarà l’autorizzazione della Commissione europea, la decontribuzione del 30% andrà avanti fino al 2025, poi sarà del 20% fino al 2027 e del 10% fino al 2029.

Sono previsti numerosi aiuti per i lavoratori stagionali nel settore del turismo e anche di altri settori che sono rimasti fuori dal contesto lavorativo. È previsto il condono per i concessionari delle spiagge e sostegni ai ristoratori.

Sanità, babysitter, scuola e casalinghe

Vengono stanziati 482,5 milioni per gli straordinari del personale medico per smaltire le liste d’attesa delle attività che sono state rimandate a causa del Covid. Sono stati triplicati i fondi per il bonus babysitter, che ora sono di 235 milioni, mentre per la promozione di ricerca, lo sviluppo e l’acquisto di vaccini anti-Covid prodotti da industrie nazionali sono stanziati 80 milioni quest’anno e 300 milioni l’anno prossimo. Stanziati anche 200 milioni dall’anno prossimo al 2023 per il fondo al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dedicato alla messa in sicurezza di ponti e viadotti o alla realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali.

Come è noto per la scuola è stato stanziato un miliardo da usare tra il 2020 e il 2021 per sostenere la ripartenza delle attività da settembre.

Tra le novità c’è un Fondo per la formazione delle casalinghe da 3 milioni l’anno a partire dal 2020, finalizzato a formare e i incrementare ” le opportunità culturali e l’inclusione sociale, anche in collaborazione con enti pubblici e privati, delle donne che svolgono attività prestate nell’ambito domestico, senza vincolo di subordinazione e a titolo gratuito, finalizzate alla cura delle persone e dell’ambiente domestico, iscritte all’Assicurazione obbligatoria“.

PROSEGUI LA LETTURA

Dl Agosto approvato dal Cdm “salvo intese tecniche”. Conte: “100 miliardi per cittadini e imprese” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:30 di Friday 07 August 2020