Google Maps inizia a segnalare anche i semafori

0
51
Questo post è stato pubblicato qui
Sul percorso di Google Maps potranno comparire delle icone che indicano la posizione di un semaforo (foto: Google Maps)

Google Maps ha iniziato a testare a inizio luglio la nuova funzionalità che segnalerà i semafori presenti su un percorso. E con l’ultimo aggiornamento dell’applicazione è iniziata la diffusione graduale di questa novità. La funzione verrà attivata automaticamente senza bisogno di andare a cercarla nelle impostazioni e mostrerà una icona raffigurante un semaforo sul proprio percorso esattamente come accade già nelle Mappe di Apple.

Sebbene il test della funzionalità sia iniziato nelle prime settimane di luglio, sempre più utenti di Google Maps hanno visto comparire l’icona del semaforo sui loro tragitti (sia in fase di visualizzazione che di navigazione). Le icone appaiono in corrispondenza degli incroci e si ingrandiscono adattandosi alla grandezza e alle dimensioni della mappa. L’assistente vocale ancora non li riconosce come punti d’interesse, pertanto le indicazioni fornite indicano la direzione prendendo come riferimento l’incrocio e non il semaforo. L’icona del semaforo può, inoltre, aiutare a comprendere l’origine dei rallentamenti (indicati in arancione o rosso).

Se a inizio luglio la funzione era stata segnalata solo dagli utenti negli Stati Uniti, con i recenti aggiornamenti gli utenti di altri paesi nel mondo, Italia compresa, potranno iniziare a veder comparire le icone. Essendo ancora in fase di test Google non ha comunicato con quale rapidità avverrà la diffusione della nuova funzione.

The post Google Maps inizia a segnalare anche i semafori appeared first on Wired.