Le sedie per la scuola che invogliano i bambini a cambiare spesso posizione

0
95
Questo post è stato pubblicato qui
Active Classroom (foto: Studio Lancelot)

Banchi con le rotelle, singoli, distanziati. Mai come quest’anno, a causa dell’emergenza covid-19, si è discusso di dove, come e quando staranno in classe gli studenti d’Italia. A immaginare una linea di sedie per la scuola che incoraggino i bambini a cambiare spesso posizione (con benefici per postura e concentrazione) è Studio Lancelot, un’agenzia di design olandese.

La collezione si chiama Active Classroom e comprende quattro diversi sgabelli, progettati per essere usati nelle scuole primarie. Semplici (addirittura semplicissimi) nelle forme, sono pensati per supportare più posizioni di seduta. In questo modo gli alunni sono invogliati a sperimentare e a cambiare spesso modo di sedersi: una microginnastica sul posto, più che mai utile in un anno in cui gli spostamenti in classe sono ridotti al minimo.

“Uno studio dopo l’altro mostra che più tempo trascorso seduto su sedie convenzionali può causare seri rischi per la salute”, ha spiegato Boris Lancelot, fondatore di Studio Lancelot, a Dazeen che ha selezionato le sedute nella categoria dei progetti di design sul posto di lavoro dei Dezeen Awards 2020. “Ogni sgabello è progettato per incorporare un minimo di quattro diverse posture, poiché frequenti variazioni di posizioni di seduta alternative aumentano l’attività dei muscoli che altrimenti sarebbero lasciati inutilizzati nelle sedie convenzionali”.

I quattro modelli di sedie prevedono, infatti, un uso continuo dell’equilibrio, provocando uno sforzo attivo (e sano) dei muscoli che incoraggia i cambiamenti di postura. E anche la concentrazione ne trarrebbe beneficio.

The post Le sedie per la scuola che invogliano i bambini a cambiare spesso posizione appeared first on Wired.