Thor: Love and Thunder usa la tecnologia di The Mandalorian

0
123
Questo post è stato pubblicato qui
thor-love-thunder-portman
(Foto: Getty Images)

Ci sarà un po’ di The Mandalorian nell’attesissimo Thor: Love and Thunder. La rivoluzionaria tecnologia degli effetti visivi, che ha contribuito a dare vita alla serie di Disney+, sarà utilizzata nel cinecomic sul dio del Tuono. È stato rivelato, infatti, che Industrial Light and Magic, il ramo VFX di Lucasfilm, supporterà le produzioni Marvel con servizi di produzione virtuale. Il regista Taika Waititi, che ha diretto anche un episodio del serial sul mandaloriano, ha deciso di utilizzare la tecnologia per il prossimo sequel del Marvel Cinematic Universe.

LucasFilm possiede, infatti, lo StageCraft nei Manhattan Beach Studios californiani. Il set è stato realizzato proprio per The Mandalorian ed è circondato da schermi ad alta definizione, per proiettare on screen immagini del mondo reale. Last but not least, una versione personalizzata più grande verrà installata presso i Fox Studios Australia, proprio per le avventure di Thor & Co. La stessa tecnologia potrebbe essere utilizzata anche per la serie dedicata a Obi-Wan Kenobi, in lavorazione per Disney+.

Per quanto riguarda la prossima avventura di Thor, è tutto secretato. Sappiamo per certo che Chris Hemsworth riprende il suo ruolo e che torna Natalie Portman nei panni di Jane Foster. E sarà proprio lei, come nei fumetti nel Mighty Thor della serie All-New Marvel NOW!, a brandire il martello asgardiano Mjolnir. Confermata anche Tessa Thompson nei panni di Valkyrie. Il villain sarà Christian Bale, che dovrebbe interpretare Gorr, il macellatore degli dei. Non mancheranno personaggi dei Guardiani della Galassia come Groot. Non ci resta che aspettare l’11 febbraio 2022, quando Thor: Love and Thunder, coronavirus permettendo, uscirà nelle sale.

The post Thor: Love and Thunder usa la tecnologia di The Mandalorian appeared first on Wired.