Primo giorno di scuola per 5,6 milioni di studenti. Azzolina: “Oggi è una bellissima giornata”

0
83
Questo post è stato pubblicato qui

5,6 milioni di studenti rientrano in classe oggi 14 settembre per il primo giorno di scuola dell’anno scolastico 2020-21. Dopo la sospensione delle attività a marzo scorso a causa dell’epidemia di coronavirus, la campanella suona stamattina negli istituti di ogni ordine e grado di 12 regioni.

Sarà di certo un anno diverso, unico. Dopo 6 mesi si tornerà in classe con mascherine, gel igienizzante e distanziamento in aule e negli altri spazi comuni degli istituti, durante le lezioni come durante la ricreazione.

Le altre regioni hanno deciso di rinviare, molte a dopo la tornata elettorale del 20-21 settembre. Anche la livello locale però alcune scuole hanno scelto di anticipare o posticipare l’inizio delle lezioni rispetto alla data stabilita a livello regionale.

In Sicilia ad esempio la scuola comincia oggi ma grazie all’autonomia scolastica i singoli istituti possono posticipare l’apertura al 24 settembre. Le regioni che invece hanno scelto di cominciare dopo sono il Friuli Venezia Giulia, dove si tornerà tra i banchi il 16 settembre, la Sardegna, il 22 settembre, e poi da ultime Abruzzo, Calabria, Basilicata, Campania e Puglia, con rientro previsto il 24 settembre.

In totale, secondo il ministero dell’Istruzione, torneranno in aula 8,3 milioni di studenti, 7.507.484 negli istituti statali e 860.000 nelle scuole paritarie.

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, intervenuta a Unomattina su Rai 1, ha augurato un buon inizio ricordando quanto siano importanti i comportamenti di ciascuno: “Gli studenti hanno tanta voglia di tornare in classe e riappropriarsi della socialità. Questo sarà un anno complesso, lo sappiamo, ma abbiamo lavorato tanto e costruito una strategia di prevenzione che funzionerà se ognuno farà responsabilmente la propria parte”.

Azzolina sarà presente a Vò Euganeo, comune padovano tra i primi focolai in Italia dell’epidemia di Covid-19, per l’inaugurazione dell’anno scolastico: “Essere a Vò è un segnale importante per un territorio che ha sofferto ma che non ha mai abbandonato gli studenti. Sarà una bellissima giornata”.

Alla cerimonia annuale di inaugurazione dell’anno scolastico, che si svolgerà alla scuola primaria Guido Negri di Vò, a partire dalle 16.30, sarà presente anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

PROSEGUI LA LETTURA

Primo giorno di scuola per 5,6 milioni di studenti. Azzolina: “Oggi è una bellissima giornata” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 07:55 di Monday 14 September 2020