Come rispondere con un fumetto durante una videochiamata

0
35
Questo post è stato pubblicato qui

 

Stickers a forma di fumetti per intervenire a microfono spento nelle videoconferenze (immagine: Cameron Hunter)

Se le videoconferenze sembrano tutte uguali e si sente la necessità di una novità un po’ fuori dagli schemi, esiste un plug-in per Zoom, Slack e Skype e Google Meet che aggiunge degli stickers a fumetti quando si esegue un determinato gesto. In questo modo sarà possibile interagire con la videochiamata, attirando l’attenzione degli atri partecipanti, anche se il microfono è disattivato.

L’idea arriva dall’ingegnere di Netflix Cameron Hunter che ha creato Meeting Gestures. Se con la mano si esegue un gesto di saluto ondeggiandola da destra a sinistra compare un fumetto con la scritta “Hello”. Il pollice in su fa comparire il balloon con scritto “Yes”. Un indice alzato farà visualizzare uno sticker con la richiesta di fare una domanda e una risata mostrerà l’onomatopeico “ah ah ah ah”.

Nelle riunioni video è una seccatura riattivare l’audio solo per dire una parola, soprattutto se sta parlando qualcun altro. Ho creato un filtro video che utilizza i gesti delle mani per mostrare messaggi in stile fumetto. Finora è stato piuttosto divertente”, scrive Hunter su Twitter presentando il suo plug-in.

Per costruire il sistema di realtà aumentata, Hunter ha adoperato Lens Studio di Snapchat riuscendo così a assegnare a 9 semplici gesti i loro rispettivi significati sotto forma di fumetto.

Come ottenere i Meeting Gestures

Il plug-in è gratuito ma per ottenerlo è necessario scaricare Snap Camera sul proprio computer e successivamente cercare, nella libreria del software, Meeting Gestures, il filtro di realtà aumentata creato da Hunter.

Per far funzionare Meeting Gestures sulla propria piattaforma di videochiamata basta seguire le indicazioni di Snap Camera. Le operazioni da compiere cambiano a seconda della piattaforma usata ma in generale basta andare nelle impostazioni del programma e cambiare l’ingresso video sostituendo la webcam che si sta utilizzando con Snap Camera.

Dopo averlo avviato, bisognerà prendere confidenza con i gesti e avere pazienza con i fumetti della risata e del “Be Right Back che, come verificato da Wired, tenderanno a comparire accidentalmente quando si sorride o semplicemente non si guarda in camera, diventando un po’ fastidiosi a lungo andare. Piccoli difetti a parte, è certo che Meeting Gestures renderà meno monotone alcune videoconferenze.

The post Come rispondere con un fumetto durante una videochiamata appeared first on Wired.