Università, Manfredi: “Aule occupate a metà e mascherine obbligatorie”

0
45
Questo post è stato pubblicato qui

La temuta “riduzione di matricole e iscritti non c’è stata” dice a SkyTg24 il ministro dell’Università Gaetano Manfredi che poi assicura: “Le lezioni in presenza stanno ripartendo in tutte le università, la maggior parte riprendono lunedì prossimo. C’è un modello misto che prevede una occupazione delle aule al 50% e in contemporanea la didattica a distanza per raggiunger i fuorisede e gli stranieri ma anche coloro che non sono in grado di seguire le lezioni per vari motivi”.

Il ministro spiega che: “Si è cercato di privilegiare le matricole hanno bisogno di una guida più robusta ma stiamo cercando di garantire il massimo della sicurezza convivendo con la pandemia. Abbiamo imposto l’uso della mascherina anche durante le lezioni: è un fastidio ma i numeri nelle aule sono importanti. Tutte le aule sono state cablate per garantire un servizio di qualità”.

L’uso obbligatorio delle mascherine secondo Manfredi è fondamentale: “Le Regioni hanno scelto di aprire le discoteche in estate ma il risultato non è stato all’altezza e testimonia che la guardia non va abbassata”.

Il calo di iscrizioni causa Covid è stato scongiurato: “I numeri del passato ci facevano temere una contrazione degli iscritti all’università ma l’intervento dello Stato, quasi la metà degli studenti non paga tasse o paga un minimo, ha fatto sì che i dati dicono che la riduzione delle immatricolazioni e degli iscritti non c’è. Il dato consolidato lo avremo però in ottobre. È un motivo di soddisfazione, è il modo migliore per avere speranza e guardare al futuro” l’augurio del ministro agli studenti.

PROSEGUI LA LETTURA

Università, Manfredi: “Aule occupate a metà e mascherine obbligatorie” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:30 di Wednesday 16 September 2020