Coronavirus: metà Francia dichiarata zona rossa, non va meglio in Spagna, preoccupano Regno Unito e Belgio

0
40
Questo post è stato pubblicato qui

Allarme Covid in Europa. Metà della Francia è “chiusa” a causa della seconda ondata di coronavirus Sars-CoV-2. Il 50% dei dipartimenti francesi è stato infatti dichiarato “zona rossa”. Si tratta in particolare dei 50 dipartimenti che corrispondono alla maggior parte del territorio nazionale e che sono stati dichiarati “zona di circolazione attiva del virus”. Solo nella giornata di ieri sono stati registrati più di 10mila nuovi contagi nel paese, il giorno prima oltre 13mila.

Lo stato di allarme proclamato in Francia permetterà ai prefetti di decidere ulteriori misure di screening e di prevenzione contro la diffusione del virus. La definizione di zona di circolazione attiva si basa su fattori come il tasso di incidenza, la pressione sugli ospedali ma anche il tasso di positività ai test e l’andamento del numero di cluster, spiega il Ministero della Salute.

Non va meglio in Spagna, dove il numero di contagi e il trend degli ultimi giorni è sui livelli francesi (ieri 14.389 nuovi contagi in 24 ore, 640mila casi da inizio epidemia) e ora preoccupa anche il Belgio dove nell’ultima settimana i nuovi contagi in media hanno superato quota 1.190, +62% sulla settimana precedente, un dato doppio rispetto a quello registrato nella seconda metà di agosto, con i giovani tra i 10 e i 19 anni che risultano i più colpiti.

Non sorride nemmeno il Regno Unito, dove ieri ci sono stati quasi 4mila nuovi casi e si avanzano previsioni catastrofiche per il futuro prossimo. Secondo i consiglieri del governo, i professori Patrick Vallance e Chris Whitty, il paese a ottobre potrebbe registrare fino a 50mila contagi e 200 decessi al giorno se la recrudescenza epidemica non verrà bloccata subito. Il rischio che ora che i ragazzi portino il virus a casa, contagiando fasce di età più elevate, esiste e può comportare al graduale aumento dei decessi per complicanze legate al virus.

Gli esperti chiedono al governo rigide misure di blocco delle attività sociali nelle aree del paese dove l’indice di trasmissione dell’infezione RT è salito sopra 1. Nei giorni scorsi il ministro della Salute di Sua Maestà aveva chiaramente detto che un nuovo lockdwon non è escluso.

PROSEGUI LA LETTURA

Coronavirus: metà Francia dichiarata zona rossa, non va meglio in Spagna, preoccupano Regno Unito e Belgio é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:33 di Monday 21 September 2020