Nuova Audi Q5 Sportback, il quarto suv coupé dei quattro anelli

0
83
Questo post è stato pubblicato qui

La casa di Ingolstadt ha presentato con uno speciale sneak digitale la nuova Audi Q5 Sportback. È il quarto sport utility coupé dopo Audi e-tron Sportback, Audi Q3 Sportback e Audi Q8. A caratterizzare la nuova Audi Q5 Sportback sono i blister quattro e i montanti posteriori fortemente inclinati. Il tutto nel rispetto dell’identità Q di Audi.

Un design famigliare

Le linee di Q5 Sportback sono disegnate per comunicare sportività e performance. Si parte dal front-end con il grande single frame a nido d’ape ispirato ai modelli RS. Seguono i grandi gruppi ottici e le prese d’aria sul paraurti anteriore sottolineati dal pacchetto Silver Line. Sul fianco a farsi notare sono i cerchioni da 21 pollici. A partire dal montante B, a contrasto, tutto è nuovo. Tra questi il tetto e la grafica dei cristalli laterali. Una linea leggermente ascendente che si chiude nella coda a graffa per dare alla coupé un piglio sportiveggiante.

I gruppi ottici posteriori

Da sempre, la nascita di ogni nuovo modello Audi porta con sé l’adozione di una nuova tecnologia. Nel caso di Audi Q5 Sportback, l’elemento caratterizzante è la firma luminosa hi-tech. Come su Audi Q5 e A8, i gruppi ottici posteriori adottano la tecnologia oled. Nel caso di Q5 Sportback, però, le luci posteriori Oled, suddivise in tre nuclei, consentono di scegliere fra tre firme luminose distinte. Ciascuna con animazione Coming home (benvenuto) e Leaving home (saluto) dedicata. Inoltre, selezionando l’opzione Dynamic del sistema di gestione della dinamica di marcia Audi Drive Select, si attiva una quarta modalità d’illuminazione.

La firma dei gruppi ottici posteriore Oled di Audi Q5 Sportback
La firma dei gruppi ottici posteriore Oled

Su Q5 Sportback, le luci assumono un’ulteriore funzione. A vettura ferma, quando un veicolo si avvicina a meno di due metri, il sistema accende tutti i segmenti luminosi di Audi Q5 Sportback. Non appena l’auto torna in movimento, viene ripristinata l’illuminazione caratteristica originaria.

L’orizzontalità degli interni

Le linee degli interni hanno un andamento marcatamente orizzontale. Una caratteristica evidenziata dai Led che attraversano centralmente tutta la plancia. Centralmente rivolto verso la guida l’ampio display MMI Touch con feedback acustico. Lo spazio per il conducente e il passeggero è ampio con un rumore visivo molto attenuato. I materiali sono di pregio. Dietro, il divanetto plus (optional) si può regolare in lunghezza e in inclinazione fino a ribaltare i tre schienali indipendenti. La capacità di carico varia da 510 a 1480 litri.

La tecnologia di Audi Q5 Sportback

La tecnologia della coupé è ovviamente mutuata da quella del SUV. Anche Q5 Sportback adotta la nuova piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione MIB 3. Èn lei a permettere la nuova modalità Split Screen del display centrale full hd da 12,3 pollici. Questo, visualizza sempre tre contenuti di menu liberamente configurabili come navigazione, telefono e radio. Il comando touch offre nuove possibilità di input. Per esempio, attraverso il riconoscimento della scrittura manuale oppure l’utilizzo della tastiera, ma solo se la vettura è ferma.

Quadro strumenti e display touch digitale di Audi Q5 Sportback
Quadro strumenti e display touch digitale

La maggioranza delle impostazioni può avvenire dal volante: passare da una schermata all’altra; selezionare musica, fare zoom sulla cartina. Il alternativa il comando vocale. Anche su questa coupé si possono configurare fino a sei profili guidatore. Ciò consente di organizzare e salvare le impostazioni personalizzate. Si va dalla posizione del sedile alla climatizzazione, dalle destinazioni di navigazione più frequenti ai media preferiti. L’automobile riconosce il profilo attraverso la chiave Audi Connect o attraverso lo smartphone.

Assetto sportivo di serie

Per quanto riguarda le sospensioni, Audi Q5 Sportback ha l’assetto sportivo di serie. In alternativa, sono disponibili la variante sportiva con ammortizzatori elettroidraulici regolabili o le sospensioni pneumatiche adattive Adaptive Air Suspension. Queste consentono di variare l’altezza da terra dell’auto con un’escursione massima di 60 millimetri. Nella marcia fuoristrada, invece, permettono di incrementare la luce dal suolo sino a 45 millimetri rispetto allo standard. A velocità autostradali e in modalità Dynamic ribassano il corpo vettura di 15 millimetri. Un aiuto alla penetrazione aerodinamica e  all’efficienza. In aggiunta, tramite un apposito tasto nel bagagliaio, è possibile ribassare l’assale posteriore di 55 mm per agevolare le operazioni di carico.

A tutto ADAS

Nuova Audi Q5 Sportback può contare sui sistemi di assistenza alla guida mutuati da A4 e A5. L’Audi Pre Sense City è di serie: previene le collisioni con gli altri utenti della strada attivando segnalazioni acustiche, tattili e visive per finire con la frenata automatica. Tra le tecnologie a richiesta l’assistente alla svolta, l’avviso di uscita e il Collision Avoid Assist che assiste il guidatore nell’evitare un ostacolo. Questa funzione individua una traiettoria alternativa in funzione della distanza, degli ingombri e dello scarto trasversale del veicolo che precede. In questo caso, a una frenata mirata si accompagna una ridotta coppia sterzante per agevolare la schivata.

L’assistenza adattiva alla guida combina le funzioni dell’Adaptive Cruise Control, del Traffic Jam Assist e dell’Active Lane Assist: supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi correttivi allo sterzo, a mantenere direzionalità e centralità all’interno della corsia. Il Predictive Efficiency Assistant, infine, fornisce le indicazioni per uno stile di guida efficiente e votato al contenimento dei consumi.

Le motorizzazioni MHEV e plug-in hybrid

Nuova Audi Q5 Sportback debutterà in Europa nella configurazione 2.0 (40) TDI quattro S tronic da 204 cavalli e 400 Newton metro di coppia. Sarà mild hybrid a 12 Volt per massimizzare l’efficienza della vettura. Questo sistema permette di recuperare energia in frenata, veleggiare in un determinato intervallo di velocità e utilizzare il sistema star/stop già a partire da 22 chilometri orari.

Le motorizzazioni si amplieranno grazie al debutto di un ulteriore step di potenza del motore TDI a 4 cilindri, di un possente 3.0 (50) V6 TDI MHEV 48V e di due propulsori 2.0 TFSI MHEV 12V. Analogamente ad Audi Q5, anche Audi Q5 Sportback sarà proposta con un powertrain ibrido plug-in TFSI e, offerto con due livelli di potenza, e nella variante sportiva SQ5.

Il posteriore di Audi Q5 Sportback
Il posteriore di Audi Q5 Sportback

La questione dei gas di scarico del motore diesel

Il motore diesel rientra nei valori limite previsti dalla più recente normativa antinquinamento Euro 6 d-ISC-FCM (WLTP 3.0). Un obiettivo cui concorre il nuovo sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea per una migliore distribuzione. Nasce proprio per un abbattimento più efficace degli ossidi di azoto (NOx). La soluzione a base di urea è iniettata a monte dei due catalizzatori.

L’efficienza del motore è garantita anche dal cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Insieme a lui la trazione integrale quattro con tecnologia ultra. La catena cinematica attiva la ripartizione della coppia al retrotreno solo quando necessario. Questa attività segue una logica d’intervento sia reattiva che predittiva. In termini di motricità e comportamento dinamico non viene rilevata alcuna differenza rispetto ai sistemi permanenti. Tutte le versioni saranno a trazione integrale ad esclusione della versione d’ingresso TDI da 120 kilowatt che avrà la sola trazione anteriore.

Ancora nulla è trapelato sul prezzo di vendita perché Audi Q5 Sportback è in attesa delle ultime omologazioni. Prodotta analogamente ad Audi Q5 nello stabilimento messicano di San José Chiapa, la nuova SUV coupé raggiungerà le concessionarie italiane nel corso del primo semestre del 2021.

The post Nuova Audi Q5 Sportback, il quarto suv coupé dei quattro anelli appeared first on Wired.