Vaccino antinfluenzale 2020: chi deve farlo?

0
88
Questo post è stato pubblicato qui

In queste settimane si parla molto del vaccino antinfluenzale 2020, le Regioni hanno già iniziato a somministrarlo e in tanti si chiedono se è il caso di farlo oppure no. La vaccinazione antinfluenzale è consigliata per gli over 60 e per tutte le persone fragili, come immunodepressi, diabetici, soggetti oncologici o con malattie croniche. Tutte quelle persone che di fronte al Covid-19, ma anche ai normali virus influenzali, potrebbero avere delle complicazioni.

La corsa al vaccino antinfluenzale non è necessaria, è essenziale che a farlo siano tutte le persone che ne hanno diritto, ed eventualmente tutti gli altri. Il vaccino male non fa di certo, ci protegge dagli acciacchi stagionali e se ci becchiamo l’influenza si manifesta in una forma più lieve.

Pro e contro del Vaccino antinfluenzale

Il vaccino può provocare qualche leggero fastidio, come mal di testa e qualche linea di febbre, ma sono solo dettagli rispetto a tutti i benefici. Va chiarito che il vaccino antinfluenzale non protegge dal Covid-19. In alcuni casi molto remoti può proteggere un pochino, ma le percentuali e i numeri sono talmente bassi che possiamo considerarli irrilevanti.

Cercate di far vaccinare i vostri cari over 60 e chi è in condizioni più fragili, anche chi soffre di asma grave ad esempio. Se vivete con persone fragili, fate il vaccino anche voi, in modo da evitare – o almeno metterci tutti i mezzi – di portare a casa i virus influenzali.

Il vaccino ha una durata di circa 4 – 5 mesi, fatto adesso dovrebbe proteggere fino a marzo, quando le temperature inizieranno ad alzarsi e gli acciacchi influenzali a svanire.

Foto | iStock

Via | vanityfair

Vaccino antinfluenzale 2020: chi deve farlo? pubblicato su Benessereblog.it 21 ottobre 2020 09:00.