Domenica torna l’ora solare… e si dorme un’ora in più!

0
122
Questo post è stato pubblicato qui

Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre torna l’ora solare e bisognerà spostare le lancette indietro di 60 minuti. Quindi se per esempio ci svegliamo alle 3, le lancette si dovranno spostare alle due, con il risultato che si potrà dormire un’ora in più!

Perderemo un’ora di luce ogni pomeriggio purtroppo, ma guadagneremo un’ora di sonno e un’ora di luce ogni mattina, quindi tutto sommato il cambio non è poi tanto male! Negli anni ci sono stati fatti tanti dibattiti sul togliere definitivamente l’ora solare e mantenere solo quella legale. Questo stratagemma permette di avere un’ora di luce in più da marzo a ottobre e di risparmiare corrente elettrica, a casa, negli uffici e nelle industrie. Sommando tutto, il risparmio totale ogni anno, è abbastanza importante, di certo non trascurabile.

Il cambio dell’ora comporta qualche piccolo disagio ma nulla che non si possa smaltire in pochi giorni. Certamente c’è chi ne soffre più di altri, però parliamo di piccoli fastidi del singolo che si possono accettare con filosofia e qualche risata. Io per esempio mi dimentico sempre di cambiare l’ora nell’orologio della macchina e non so mai che ora è.

Il cambio dell’ora può disturbare un po’ il sonno, provocare squilibri e anche generare sbalzi di umore. In linea di massima bisognerebbe cercare di accettare i fastidi e usare la domenica come cuscinetto per riprendersi.

A questo giro, il passaggio dall’ora legale a quella solare, dovrebbe essere più soft perché si dorme un’ora in più. L’unico disagio è che il pomeriggio farà buio più presto e ci potrebbe volere qualche giorno per rassegnarsi ai pomeriggi in cui alle 5 inizia a fare buio.

Quindi sabato sera, quando vi mettete a letto, spostate le lancette indietro di un’ora e spegnete la sveglia.

Foto di Jess Foami da Pixabay

Domenica torna l’ora solare… e si dorme un’ora in più! pubblicato su Benessereblog.it 22 ottobre 2020 17:25.