Cosa sappiamo finora dell’attacco terroristico di Nizza, in Francia

0
177
Questo post è stato pubblicato qui
(foto: VALERY HACHE/AFP via Getty Images)

Già messa a dura prova dalla pandemia di Covid-19 e dalla decapitazione dell’insegnante Samuel Paty meno di due settimane fa, la Francia nella mattina del 29 ottobre è stata scossa da un nuovo attacco di matrice terroristica fondamentalista a Nizza. L’attacco è avvenuto intorno alle 9 del mattino di giovedì 29 ottobre, quando un uomo armato di coltello ha aggredito e ucciso tre persone nella basilica di Notre-Dame de l’Assomption nella città francese, prima di essere fermato da colpi di arma da fuoco e arrestato dalla polizia municipale.

L’Eliseo ha immediatamente annunciato che il presidente francese Emmanuel Macron si sarebbe recato sul luogo dell’attentato di Nizza nel primo pomeriggio – come poi è avvenuto – riferisce il quotidiano Le Monde. Inoltre, mentre il ministro dell’Interno Gérald Darmanin metteva in atto un rafforzamento della sorveglianza nei luoghi di culto e nei cimiteri, il primo ministro Jean Castex ha annunciato che il piano antiterrorismo nazionale Vigipirate passa al livello “allerta attentati” su tutto il territorio francese.

Le prime due vittime, un uomo e una donna, sono state massacrate all’interno della basilica (la donna è stata decapitata, l’uomo sgozzato, secondo le fonti di polizia). La terza donna è stata accoltellata invece in un bar davanti alla chiesa, dove si era rifugiata. L’ufficio del procuratore nazionale antiterrorismo francese (Pnat) ha aperto un’indagine per assassinio e tentato omicidio. Secondo fonti della polizia a Le Monde, il presunto colpevole ha ripetutamente gridato “Allahu akbar” mentre veniva trasportato dalla basilica in ospedale, il che fa propendere per motivazioni di ispirazione religiosa a fondamento del suo gesto terroristico. In Francia continua a far discutere il ritorno sulla scena delle vignette di Charlie Hebdo: il giornale satirico parigino ha appena pubblicato una controversa vignetta raffigurante il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, che ha portato a tensioni nei rapporti tra il paese transalpino e il mondo islamico.

The post Cosa sappiamo finora dell’attacco terroristico di Nizza, in Francia appeared first on Wired.