Anche McDonald’s e Pizza Hut puntano sulla carne “finta”

0
157

colesterolo

Al di là dalle polemiche sui nomi suscitate recentemente dalla decisione del Parlamento europeo di approvare l’uso di termini riferiti alla carne anche per prodotti a base vegetale, quello della carne “finta” è certamente un mercato che attira sempre più aziende, con un valore complessivo di oltre 12,1 miliardi di dollari. E negli ultimi giorni anche due importanti catene di fast food e ristoranti come McDonald’s e Pizza Hut hanno annunciato di voler incrementare la loro offerta puntando proprio su prodotti a base vegetale.

Per concorrere meglio anche nella fetta di mercato delle alternative vegetali alla carne, già nel menu di catene rivali come Burger King e Kentucky Fried Chicken, anche McDonald’s ha annunciato che nel 2021 lancerà il suo hamburger vegetale nella linea McPlant. Agli hamburger potrebbe poi affiancarsi anche una linea di panini con “finto” pollo.

Questa scelta segue la positiva risposta ottenuta durante la sperimentazione in Canada e in alcuni ristoranti in Germania, dove già dallo scorso aprile è possibile ordinare panini con carne a base vegetale. Come in quei casi, anche per il suo nuovo panino McDonald’s dovrebbe collaborare con il produttore Beyond Meat, tra le principali aziende del settore e già fornitore di alternative vegetali alla carne per Kfc, Subway, Dunkin’ Brands e altri.

Ma il condizionale in questo caso è d’obbligo, perché mentre l’amministratore delegato di Beyond Meat, Ethan Brown, ha sottolineato a Cnbc il solido rapporto tra la sua azienda e il gruppo McDonald’s, da parte sua la catena di fast food non ha ufficializzato la collaborazione e ha parlato di un burger “creato per McDonald’s, da McDonald’s”.

Nel frattempo questa reticenza è costata a Beyond Meat un crollo delle azioni di oltre il 19% nella giornata di martedì 10 novembre e quasi 1,5 miliardi di dollari di capitalizzazione, perché gli investitori hanno subito temuto la possibile concorrenza sul mercato di un colosso come McDonald’s appunto.

Nessun dubbio invece sulla nuova collaborazione tra il produttore di carne finta e la catena Pizza Hut, che va così ad aggiungersi alla lista dei partner ufficiali. Come annunciato in un comunicato, la catena metterà sul mercato negli Stati Uniti e in alcuni ristoranti del Regno Unito due nuove pizze con le salsicce finte prodotte da Beyond Meat, la Beyond Italian Sausage Pizza e la Great Beyond Pizza.

The post Anche McDonald’s e Pizza Hut puntano sulla carne “finta” appeared first on Wired.