5 segreti per fare uno spuntino sano … anche in quarantena!

0
104
Questo post è stato pubblicato qui

La quarantena può essere molto stressante e noiosa, e l’idea di fare uno spuntino sano ogni giorno magari non sfiora neanche per un attimo la vostra mente. Probabilmente anche voi, prima del famoso lockdown di Marzo, avete acquistato chili e chili di snack malsani per affrontare l’isolamento con qualche piccola “gioia”. Possiamo capirvi perfettamente, lo abbiamo fatto anche noi.

Tuttavia, con il passare delle settimane i chili in più hanno cominciato a farsi notare. Del resto, quella che vivono coloro che sono in quarantena o isolamento è una situazione davvero complessa ed emotivamente stancante, soprattutto se si è costretti a stare lontani dalle persone che più amiamo. Non c’è da sorprendersi se, durante quelle settimane, il nostro intento è quello di consolarci un po’ con uno spuntino pomeridiano a base dei nostri comfort food  (o cibi consolatori) preferiti.

Detto ciò, sappiamo molto bene che mangiare snack calorici, patatine e biscotti non fa esattamente bene alla nostra salute (oltre che alla nostra linea). Ma come fare a evitare di indulgere in quelle prelibatezze? Semplice, mettendo in pratica i nostri consigli utili per fare uno spuntino equilibrato ma al tempo stesso soddisfacente! Ecco cosa bisogna fare!

Come fare uno spuntino sano quando abbiamo voglia di cioccolata e patatine!

  1. Innanzitutto dovrete cercare di capire se quello che volete davvero è mangiare qualcosa di buono o se magari non avete semplicemente voglia di fare una pausa, magari facendo un bel bagno caldo, bevendo un bicchiere d’acqua o schiacciando un pisolino!
  2. Quando fate lo spuntino, evitate di compiere altre azioni. La vostra mente dovrà essere impegnata in un’azione molto semplice: assaporare il cibo che avete scelto, masticarlo lentamente, apprezzarne la consistenza, il gusto e la sensazione che offre. Lasciate perdere smartphone, social network ed email, e godetevi il vostro snack time!
  3. Scegliete degli spuntini che vi permettano di colmare le “mancanze” della vostra alimentazione. In che senso? Se a pranzo avete mangiato poche proteine, potreste approfittarne per mangiare ad esempio delle mandorle a merenda, o comunque per consumare uno spuntino proteico e sano. Gli spuntini andrebbero preparati in anticipo. In questo modo sarà più semplice resistere alle brioche confezionate o ai biscotti ipercalorici. Sicuramente si tratta di cibi più “veloci” da consumare, ma anche molto meno sani e benefici!
  4. Preparate delle versioni sane dei vostri comfort food preferiti: inganniamo un po’ il cervello e il palato preparando le versioni sane dei nostri snack preferiti. Se ad esempio amate smangiucchiare caramelle, potreste preparare un sacchettino con mandorle, arachidi, qualche pezzettino di cioccolato fondente e uva passa.
  5. Organizzare la cucina: infine, anche gli ambienti in cui viviamo possono influenzare la nostra alimentazione. Se in cucina avete spesso a portata di mano merendine, patatine e biscotti, finirete per scegliere quelli per la vostra pausa merenda! Eliminate le tentazioni dunque, magari riponete questi snack negli scaffali più alti e meno raggiungibili. Quindi, mettete a portata di mano frutta fresca già lavata, sacchetti con frutta secca, carote sbucciate, sedano pulito e così via!

Foto di BuffetColosseum da Pixabay
Foto di silviarita da Pixabay