Sony rimuove Cyberpunk 2077 dal Playstation Store e assicura rimborsi

0
111
rimosso cyberpunk 2077
(Cd Project Red)

Sony ha ufficialmente rimosso Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store e ha pubblicato una pagina ufficiale per la campagna di rimborsi per tutti gli utenti insoddisfatti con il gioco pubblicato dalla casa polacca Cd Project Red. Navigando sul negozio online non si trova traccia del titolo né da Ps4 né da Ps5. Una decisione a sorpresa, ma motivata dal debutto disastroso soprattutto sulle old-gen.

Sulla pagina ufficiale del programma di rimborsi di Sony si legge che “Sony Interactive Entertainment ci tiene a soddisfare al meglio i propri clienti, perciò cominceremo a offrire un rimborso completo per tutti i giocatori che hanno acquistato Cyberpunk 2077 tramite il PlayStation Store. Inoltre, SIE rimuoverà Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store fino a nuovo avviso“.

Una decisione ufficializzata durante la nottata italiana, che segue alla lettera aperta di scuse e di ammissione di colpe di Cd Project Red che aveva promesso rimborsi passando appunto dagli store di Sony e Microsoft. E mentre si attende che anche lato Xbox si prenda una posizione, sul negozio Sony è già stata allestita la procedura automatica che parte facendo login col proprio account per certificare la sorgente dell’acquisto. Sony fa notare che “La completezza del rimborso potrebbe variare a seconda del tuo metodo di pagamento e istituto finanziario“, quindi tutto dovrebbe essere completato in breve tempo.

È implicito che chi invece desiderasse continuare a giocare a Cyberpunk 2077 con la propria copia digitale può regolarmente proseguire. E stesso dicasi anche per le copie fisiche. Secondo gli sviluppatori, a gennaio arriverà una importante patch seguita da una seconda a febbraio che dovrebbe migliorare in modo significativo l’esperienza. Si segnalano meno problemi su pc, qui vi spieghiamo un piccolo trucco per migliorare la resa con computer poco potenti.

The post Sony rimuove Cyberpunk 2077 dal Playstation Store e assicura rimborsi appeared first on Wired.