Elon Musk ha provato a vendere Tesla ad Apple

0
90
Questo post è stato pubblicato qui
Elon Musk, patron di Tesla (foto: Getty)
Elon Musk, patron di Tesla (foto: Getty)

Nei prossimi anni Tesla e Apple potrebbero essere in concorrenza tra loro, visto che Cupertino sembra aver dato nuova linfa al Project Titan con l’intenzione di lanciare sul mercato un’auto elettrica a guida autonoma nel 2024. Ma c’è stato un momento in cui Apple avrebbe potuto mettere le mani sulla casa automobilistica fondata da Elon Musk.

A rivelarlo è lo stesso fondatore e amministratore di Tesla, che su Twitter ha raccontato di aver proposto all’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, di acquistare la sua azienda per 60 miliardi di dollari, circa un decimo del suo valore attuale.

Quella proposta risale probabilmente al 2017, quando Tesla stava attraversando il momento forse più nero della sua storia a causa delle difficoltà nella produzione e nella vendita della sua Model 3, arrivando a considerare l’ipotesi di dichiarare fallimento. Dal canto suo, Tim Cook decise di non incontrare Musk e quindi implicitamente di rifiutare l’offerta di acquisizione di Tesla.

Ad oggi proprio la Model 3 è l’auto elettrica più venduta al mondo e nel 2019 è arrivata a 300mila unità consegnate a livello internazionale. Inoltre, anche grazie al successo di quel modello, Tesla ha ormai raggiunto una valutazione di mercato che oscilla tra i 600 e i 640 miliardi di dollari. Merito anche dell’inclusione del titolo nello S&P 500, l’indice della borsa statunitense che raccoglie le 500 aziende americane con maggiore capitalizzazione.

Il colosso automobilistico ha iniziato le sue contrattazioni sul prestigioso indice di borsa proprio il 21 dicembre, nel giorno in cui è cominciata a circolare la notizia di un rinvigorito interesse di Apple per il settore dell’auto elettrica con particolare attenzione alla produzione di batterie all’avanguardia. La una notizia ha causato una flessione del 6,5% delle azioni di Tesla.

Ma quello che si sta per chiudere rappresenta comunque un anno da record per il colosso automobilistico, che nel terzo trimestre del 2020 chiuso a fine ottobre ha messo a segno un fatturato complessivo di 8,7 miliardi di dollari, con un incremento anno su anno del 39%. Infine, anche grazie all’inclusione nello S&P 500, il 2020 ha segnato anche per lo stesso Musk un anno importante, che lo ha portato dritto al secondo posto del Bloomberg Billionaires Index alle spalle solo di Jeff Bezos e davanti a Bill Gates.

The post Elon Musk ha provato a vendere Tesla ad Apple appeared first on Wired.