Ces 2021, i migliori tv

0
32
Questo post è stato pubblicato qui
ces 2021 migliori tv
(Foto: Panasonic)

Quali sono i migliori tv visti al Ces 2021 in corso? Anche in questa edizione tutta digitale, i televisori sono protagonisti della fiera di Las Vegas, con innovative soluzioni di design e hardware. Il nuovo trend è quello dei micro led ossia un sistema di retroilluminazione dello schermo che si basa su microscopici milioni di punti luminosi per una resa cromatica più realistica e coinvolgente. In generale, molti modelli top di gamma del 2021 sfrutteranno da subito le nuove soluzioni.

Il Laser TV di Hisense a tiro ultracorto

laser tv hisense
(Foto: Hisense)

Il piatto forte di Hisense al Ces 2021 è l’ultimo modello di TriChroma Laser Tv, che in realtà è un proiettore 4k a tiro ultracorto che migliora in modo netto rispetto alla precedente generazione. Viene infatti implementato un display di servizio così come due speaker motorizzati a scomparsa. La sorgente luminosa si poggia a tre prestanti laser rgb che coprono una copertura molto ampia di colore pari al 151% del dci-p3 e il 128% dello spazio rgb. Il dispositivo funziona in abbinamento a un pannello Alr (Ambient Light Reflection) da 100 pollici e, probabilmente, anche da 75.

Lg punta sui pannelli oled evo e chip A9 Gen4 Ai

lg oled evo
(Foto: Lg)

Lg ha portato al Ces 2021 una serie di novità che riguardano svariate fondamenta delle tv di casa. Il top di gamma è il modello Lg G1 che si fa forte dei pannelli di nuova generazione oled evo che aumentano efficienza, luminosità e realismo ma anche del processore è l’A9 Gen4 Ai con deep learning per un migliore upscaling e per riconoscere gli oggetti distinguendo tra primo piano e sfondo. Si aggiorna anche l’interfaccia webOs, salendo alla sesta versione e non manca il supporto all’hdmi 2.1 con 4k hdr e 12 bit con 48 gbps di banda

Oltre agli oled, vengono aggiornate le linee Qned mini led e gli lcd NanoCell. Collateralmente, è stato mostrato anche il display Bendable Cinematic Sound oled in grado di piegarsi da piatto a curvo, per i gamer.

Panasonic JZ2000 con hdr10+ adaptive e più diffusori

panasonic jz2000
(Foto: Panasonic)

Panasonic non si è lasciata andare a presentazioni sovrabbondanti in ambito tv, ma si è concentrata sulla qualità del nuovo interessante top di gamma Panasonic Jz2000 dotato di pannello oled che migliora rispetto ai modelli 2020 andando a montare prestanti altoparlanti laterali, che lavorano assieme a driver a diffusione verso l’alto e frontali per un totale di ben 125 watt di potenza.

Il processore del 2021 sarà l’Hcx Pro Ai votato all’intelligenza artificiale con calibrazioni automatiche delle impostazioni a seconda del contenuto visualizzato. Sarà supportato anche il Vrr (Variable refresh rate) e non mancheranno porte hdmi 2.1. Completa la compatibilità hdr con Dolby Vision, Dolby Vision Iq, hdr10+ e hlg, oltre al nuovo formato chiamato hdr10+ adaptive.

Samsung e la gamma Neo Qled

samsung neo qled
(Foto: Samsung)

La nuova linea Samsung con Neo Qled trova la sua massima espressione con le ammiraglie 8K (Qn900a) e 4K (Qn90a) sfruttando la soluzione Quantum Mini Led che non utilizza lenti per diffondere la luce e sfrutta queste piccoli sorgenti (1/40 di un led standard) organizzando una struttura a strati molto sottili e densi. Il modello 8K Qn900a sfrutterà fino a 2000 zone di controllo indipendenti controllate dal processore Neo Quantum, che si appoggia alla tecnologia Quantum Matrix per concentrare la luce in un punto specifico dello schermo. Dovrebbe avere tre tagli da 65, 75 e 85 pollici e sarà dotato di interfaccia hdmi 2,1 per 8k a 60 Hz o Ultra hd a 120 Hz.

Debutteranno a fine anno i modelli dotati di Micro Led che potranno spingersi fino a dimensioni gargantuesche da 110 pollici e visualizzare fino a quattro contenuti separati su un unico display con la funzione 4Vue. I prezzi saranno altissimi.

Sony e i processori Cognitive Xr

sony a90j
(Foto: Sony)

Sony prosegue lungo il percorso dell’intelligenza artificiale al servizio delle immagini con il Cognitive Processor XR, un processore progettato per replicare la percezione umana delle immagini e dell’audio con un’analisi in tempo reale della scena. Darà una grossa mano all’upscaling 8k per dettagli più ricchi e fedeli.

Il top di gamma Sony Z9j sarà disponibile nelle diagonali da 75″ e 85″ spingendo la risoluzione fino all’8k con una retroillluminazione full led array con local dimming. Alte prestazioni anche lato audio con acoustic multi-audio, 3d surround upscaling, Dolby Atmos e compatibilità con hdr10, hlg e Dolby Vision.

Le novità del 2021 abbracciano tutte le tecnologie di display con gli lcd 8k di Sony Z9j, gli oled ultra hd di Sony A90J e A80J, gli lcd ultra hd Sony X95J, X90J, X85J e X81J per finire con il compatto Sony W800 che è un lcd hd da 32 pollici.

Tcl azzera la distanza ottica tra gli strati del display

TCL C825
(Foto: Tcl)

Secondo diverse stime Tcl è il secondo produttore di tv al mondo e, per certificare la sua crescita significativa, il brand cinese ha svelato la terza generazione di Mini Led corrispondente alla soluzione Mini Led Od Zero che azzera la distanza ottica tra lo strato dedicato alla retroilluminazione e quello che diffonde la luce sullo schermo. Il risultato è uno spessore assai ridotto a fronte di un numero impressionante di piccoli diodi luminosi che garantiscono una distribuzione più uniforme della luce.

Tra i modelli già pronti a debuttare, merita la copertina il modello C825 di tipo Qled Ultra Hd con Quantum Dot, frequenza di aggiornamento a 120 Hz e webcam Magic Camera da 4 megapixel montata sul bordo superiore. Il sistema operativo è Google Tv.

Ecco tutte le altre imperdibili novità dal Ces 2021 nella nostra fotogallery in continuo aggiornamento.

The post Ces 2021, i migliori tv appeared first on Wired.