Essere mancini, vantaggi e svantaggi spiegati dalla scienza

0
33
Questo post è stato pubblicato qui

Essere mancini è senza dubbio una caratteristica poco frequente e per certi versi anche affascinante. Non a caso, molti studi si sono concentrati sul “mancinismo”, associandolo a svariate peculiarità, alcune positive e altre negative. Ma a conti fatti, quali saranno i vantaggi dell’essere mancini? E ci sono degli svantaggi?

Come abbiamo accennato, il mancinismo (vale a dire la tendenza ad usare la parte sinistra del corpo per compiere azioni e gesti volontari e involontari) è oggetto di numerosi studi. Vediamo insieme cosa è emerso e quali sono i possibili vantaggi dell’essere mancini.

Essere mancini: vantaggi

Il mancinismo è risultato associato a un minor rischio di Parkinson (effetto che dovrà essere confermato da ulteriori studi). I mancini avrebbero inoltre dalla loro parte una maggiore capacità di recupero da ictus e traumi cerebrali, e – secondo molti – avrebbero anche una più spiccata creatività. Si dice che artisti, scienziati e inventori tendano ad usare maggiormente la mano sinistra rispetto alla destra. Pare che questo effetto sia dovuto all’organizzazione del cervello mancino che, come spiega Antonio Preti, docente di psichiatria e autore di numerosi studi in merito a questa caratteristica, “potrebbe regalare un accesso privilegiato ad aree cerebrali di elaborazione non convenzionale”.

Probabilmente i mancini utilizzano il cervello in maniera più globale, proprio grazie a questa loro particolare caratteristica. Pare inoltre che le numerose sfide che un mancino è costretto ad affrontare nella vita quotidiana (anche solo usare una forbice può diventare un’impresa in alcuni momenti) potrebbe indurlo a darsi da fare per superare i propri limiti, e ciò potrebbe comportare dei benefici in termini di creatività e intelligenza.

Mancinismo: ci sono anche degli svantaggi

Detto ciò, essere mancini è risultato associato anche ad alcuni svantaggi. Soprattutto in passato, questa caratteristica ha comportato profondi problemi. C’è chi associava il mancinismo a una malattia e chi pensava che essere mancini fosse collegato in qualche modo al “male”.

Oggi questi preconcetti sono fortunatamente superati, ma tra le sfide da affrontare vi sono quelle causate da un mondo a portata di “destrorsi”. Gli incidenti causati da accessori e oggetti di difficile utilizzo (per chi usa prevalentemente la mano sinistra naturalmente) sono parecchi.

Alcuni studi (che sono però ancora da confermare) associano inoltre il mancinismo a un maggior rischio di schizofrenia e disturbo bipolare, disturbi del sonno, depressione e dislessia. Non è stata tuttavia provata alcuna relazione di causa-effetto, ma solo l’esistenza di una correlazione.

via | Corriere
Foto di athree23 da Pixabay