Kia cambia tutto: nome, logo e veicoli

0
62
Questo post è stato pubblicato qui

Le autovetture della trasformazione di Kia

Altro che aria di novità, Kia sta affrontando un profondo cambiamento del suo paradigma. Per rilanciarsi e competere a livello internazionale, il brand coreano è disposto a fare tabula rasa del passato.

Il primo passo della trasformazione

Come simbolo della radicale trasformazione che ha pianificato, la Casa coreana cambia il logo. La nuova chiave di lettura è la simmetria che rappresenta la fiducia nel futuro. Mentre le linee ascendenti rappresentano la crescita che si augura per se stessa e per i clienti. Sostituiti anche i colori chiave. Quelli primari saranno il nero mezzanotte e il bianco polare, mentre quelli secondari incarnano gli elementi della sensibilità umana e della natura come il giallo, il verde e il grigio.

Anche il nome aziendale si trasforma passando così da “Kia Motors Corporation” a “Kia”. Cambiano anche i fondamentali. Kia si sta spostando dal modello di business tradizionale che la vede produttrice di veicoli a combustione verso le aree di business che stanno emergendo prepotentemente in questo periodo. Lo attuerà attraverso la creazione di nuovi prodotti e servizi di mobilità che soddisfino i nuovi bisogni dei potenziali clienti.

Mobilità elettrica e produzione sostenibile

Clean Mobility Kia è il mantra dell’attuale vision che spingerà Kia a impegnarsi per assumere una posizione leader nel mercato globale dei veicoli elettrici. Un’affermazione che vede sul piatto il lancio di 7 nuovi veicoli elettrici entro il 2027. Avranno nomi semplici da EV1 a EV9. Anche la loro produzione sarà rivoluzionata diventando sostenibile. Sarà quindi utilizzata energia pulita derivata da fonti rinnovabili e si farà largo uso di materiali riciclabili.

La trasformazione in atto sarà vissuta dal cliente non solo attraverso una nuova immagine. La Casa di Seoul sta progettando un’esperienza per il cliente completamente nuova che coprirà l’intero percorso dall’acquisto al possesso. Saranno sopratutto i servizi di connettività a portare il cambiamento nell’esperienza di guida favorendo un profondo coinvolgimento dell’utente.

Il fulcro del cambiamento continuo

Kia sta quindi cambiando tutto quello che si conosceva su di lei. Per rafforzare questa transizione, è stata creata la Kia Vision Square. Si tratta di uno spazio concreto creato per ispirare i dipendenti e realizzare le loro idee. Sarà la location naturale del nuovo pensiero creativo di Kia. Un nuovo modo di ripensarsi che cela al suo interno una domanda fondamentale: Perché esistiamo?

Percorrendo la sua storia, si scopre che Kia inizia a farsi conoscere al mondo nel 1945 come produttore i biciclette. Settantacinque anni votati a offrire soluzioni che hanno aiutato le persone a muoversi da un posto all’altro. Il movimento delle persone, quindi, è sempre stato il fulcro del brand. E continuerà a esserlo perché sposa il concetto del cambiamento continuo e ispira nuove idee. In questo nuovo processo di Kia, saranno creati nuovi spazi capaci d’ispirare gli stessi consumatori. Si prevede quindi una rivoluzione anche nei punti di vendita Kia dove sarà permesso ai consumatori di toccare e sperimentare i nuovi prodotti.

Il primo dei nuovi luoghi in cui il consumatore potrà toccare con mano il nuovo corso della casa automobilistica coreana è Kia 360. Un nuovo spazio che simboleggia l’impegno della Casa di Seoul per ispirare i clienti che potranno vivere esperienze differenti e toccare con mano i nuovi prodotti. Non si tratterà solo di nuove auto elettriche. Insieme a loro Kia sta sviluppando dei “prodotti su misura” che soddisfino i vari bisogni dei clienti sia per uso aziendale che privato. Kia li definisce Purpose Built Vehicle (PBV): dal micro-pod autonomo al veicolo compatto per il trasporto individuale in città fino a veicoli più grandi per la logistica

 

The post Kia cambia tutto: nome, logo e veicoli appeared first on Wired.