Poste Italiane punta sull’ecommerce tra Cina e Italia

0
53
Questo post è stato pubblicato qui
Matteo Del Fante, AD di Poste Italiane

Per la prima volta Poste Italiane acquisisce la quota di controllo di una società estera e, al tempo stesso, mai era accaduto che una società straniera entrasse nel gruppo Poste, contribuendo ai risultati consolidati. È l’esito di un accordo quadro tra la società guidata dall’amministratore delegato Matteo Del Fante e la holding Cloud Seven, che prevede l’acquisizione da parte di Poste italiane del 51% del capitale di Sengi Express, interamente posseduta da Cloud Seven e attiva nella logistica extra confine per l’ecommerce cinese.

Con un fatturato pro-forma di circa 80 milioni di euro nel 2020, la società di Hong Kong offre alle società merchant dell’ecommerce cinese, attive sul mercato italiano, servizi di gestione in ogni fase della catena logistica. L’organizzazione si basa su accordi con diversi operatori di settore, accompagnandoli con la tracciatura in tempo reale di ciascuna spedizione, dall’hub in Cina fino al destinatario in Italia.

Per Poste Italiane l’operazione fa parte dello sviluppo del business internazionale dei pacchi destinati dalle aziende al consumatore finale, sull’onda di crescita dell’ecommerce, con l’obiettivo di migliorare la customer experience e “diversificare ulteriormente i ricavi”, spiega Del Fante. Le società logistiche del gruppo Poste continueranno a essere fornitori di riferimento di Sengi Express per l’Italia.

Secondo Nelly Han, amministratore unico di Cloud Seven l’accordo è una “naturale evoluzione della partnership che ci lega da qualche anno a Poste Italiane, di cui proponiamo i servizi ai nostri clienti in Cina”. Il closing dell’operazione, che Del Fante definisce “un traguardo storico nel processo di apertura di Poste Italiane ai mercati internazionali”, è previsto entro la fine del primo trimestre del 2021.

The post Poste Italiane punta sull’ecommerce tra Cina e Italia appeared first on Wired.