L’app Dov’è di Apple dirà se qualcuno ti sta tracciando

0
92
dove anti stalking
(Foto: 9to5Mac)

Con la versione beta 3 di iOs 14.5 è apparsa un’interessante funzionalità all’interno del servizio Dov’è che si occupa di localizzare dispositivi Apple. Si potrebbe descrivere come un sistema anti-stalking, perché evita all’utente che qualcuno possa tracciarne la posizione di nascosto proprio attraverso un gadget marchiato dalla mela morsicata. Sembra peraltro un ennesimo indizio di una prossima uscita dei tanto rumoreggiati AirTags.

Lo sviluppatore Benjamin Mayo ha raccontato su 9to5mac della novità scovata all’interno delle funzioni in fase di test con la terza versione beta di iOs 14.5. Il sistema si può spiegare bene con un esempio: un malintenzionato ha nascosto un dispositivo Apple nell’auto di una seconda persona, per tracciarne i movimenti. L’app Dov’è della vittima di stalking rileva la costante presenza di un dispositivo sconosciuto e non associato all’utenza principale nelle immediate vicinanze e va a segnalare il possibile pericolo.

Sono diversi i particolari degni di nota e si basano sul fatto che tutti i dispositivi Apple, anche quelli non associati alla propria utenza, sono visti dal servizio Dov’è, che inoltre non richiede una connessione attiva al web. L’avviso di sicurezza viene chiamato Item Safety Alerts e sembra che sia attivo di default, con la possibilità di disattivarlo nella sezione Me non dopo aver letto e accettato un pop-up che avverte della possibilità di non essere più informati in caso di tracciamento indesiderato.

(Foto: 9to5Mac)

Non è ancora chiaro dopo quanto tempo si riceverà la notifica che un dispositivo sconosciuto sta tracciando la posizione, di sicuro gli sviluppatori hanno pensato a falsi allarmi come per esempio gadget in possesso a vicini di posto durante lunghi trasferimenti su mezzi pubblici. È inoltre implicito che si riceverà sì l’avviso di possibile stalking, ma non si avranno informazioni sul proprietario del gadget utilizzato per il tracciamento.

Quel che è certo è che questa funzione aggiuntiva di Dov’è si sposa alla perfezione con AirTags, i piccoli accessori per localizzare qualsiasi oggetto, che potrebbero essere presentati a breve. Se infatti da un lato saranno utilissimi per valigie oppure altri oggetti da tenere sotto controllo, dall’altro hanno tutto ciò che serve per diventare uno strumento ideale per malintenzionati, proprio per via delle loro dimensioni esigue.

The post L’app Dov’è di Apple dirà se qualcuno ti sta tracciando appeared first on Wired.