Healthy Ageing, come vivere a lungo in salute

0
70
Questo post è stato pubblicato qui

Healthy Ageing, come vivere a lungo meglio e in salute? Il 7 aprile, in occasione del World Health Day 2021, la Giornata Mondiale della Salute, verrà inaugurato anche il Decennio dell’Invecchiamento Sano (2021-2030 Decade of Healthy Ageing) indetto dalle Nazioni Unite. In questi 10 anni saranno messe a punto azioni mirate per migliorare la vita delle persone anziane, delle loro famiglie e delle comunità in cui vivono.

Antonluca Matarazzo, Direttore Generale di Fondazione Valter Longo Onlus, spiega che il nostro pianeta diventa sempre più longevo, ma bisogna garantire non solo più anni di vita, ma anche una qualità migliore.

Oggi ci sono già più di 1 miliardo di persone di età pari o superiore a 60 anni e la maggior parte di queste vive in Paesi a basso e medio reddito. Per assicurare loro un invecchiamento di qualità, sano e attivo, è sempre più urgente intervenire con una incisiva campagna di sensibilizzazione sull’importanza della corretta nutrizione e dello stile di vita, armi indispensabili per prevenire l’insorgenza delle malattie più comuni, come diverse tipologie tumorali, malattie cardiovascolari e il diabete, causa di un numero elevatissimo di prematuri decessi ed ospedalizzazioni, in gran parte evitabili.

Cresce la longevità nel mondo: dal 2000 al 2019 guadagnati 6 anni vita

Healthy Ageing, consigli di salute

Quali sono i consigli per vincere la sfida dell’Healthy Ageing? La Fondazione Valter Longo Onlus ed il suo team di nutrizionisti ci forniscono 5 arme vincenti.

  • Digiuno intermittente, per avere cellule più giovani. Consumare i pasti principali ed eventuali spuntini in 12 ore, beneficiando di altrettante ore di digiuno notturno, consente all’organismo di rigenerarsi, riparare le cellule più danneggiate e avere cellule più sane.
  • La dieta della longevità delle comunità di anziani di Okinawa, della Grecia, ma anche della Calabria può aiutarci: mangiare poche proteine animali, più frutta a guscio, pesce, pochi zuccheri, pochi grassi saturi, molti carboidrati complessi come i legumi e alimenti di origine vegetale.
  • Le fibre aiutano il microbiota a funzionare meglio oltre che a rendere più forte il sistema immunitario.
  • Senza dimenticare che possiamo aiutare il sistema immunitario anche con i grassi Omega 3 e la vitamina D, che troviamo nel pesce e nei funghi.
  • Fare sport, infine, aiuta il metabolismo. Basta anche fare del giardinaggio o ballare.

Foto di Brigitte makes custom works from your photos, thanks a lot da Pixabay