Twitter è interessato a comprare Clubhouse

0
37
Questo post è stato pubblicato qui
Dorsey 1050X590
Jack Dorsey, Ceo e co-fondatore di Twitter

Twitter sembra essere interessato a primeggiare nel campo dei social network vocali allungando le mani su Clubhouse. Che Twitter avesse lanciato il guanto di sfida al nuovo social network presentando i suoi Audio Spaces (e rendendoli disponibili per utenti Android, iOs e desktop) era cosa già nota, ma secondo quanto riferito da Bloomberg, negli ultimi mesi il social di Jack Dorsey avrebbe tenuto dei colloqui per avviare le manovre di acquisizione del social network vocale di grido.

Secondo fonti che hanno familiarità con la questione sentite da Bloomberg, Twitter avrebbe discusso una valutazione potenziale per Clubhouse pari a 4 miliardi di dollari. Una cifra che corrisponde alla valutazione del social network fatta dagli investitori con cui Clubhouse è in trattative per il nuovo round di finanziamenti. Le fonti, che hanno voluto rimanere anonime, hanno poi affermato che al momento le discussioni sulla possibile acquisizione di Clubhouse sono bloccate senza però specificarne le motivazioni. Ufficialmente i portavoce di Twitter e Clubhouse hanno rifiutato di commentare.

Non si sa con certezza quindi se è stato Twitter ad avvicinarsi per primo o se è stato Clubhouse a vedere negli Audio Spaces un potenziale alleato con il quale fondersi e non un rivale. Sta di fatto che da quando le trattative tra i due social network si sono fermate, Clubhouse ha iniziato a valutare se avesse ancora senso raccogliere o meno i finanziamenti dell’ultima valutazione.

Clubhouse, che ha solamente un anno di vita, sebbene non sia ancora uscito dalla sua fase di beta test e nonostante sia riservato solo a utenti iOs su invito ha già raggiunto più di 10 milioni di utenti. Il social network si è mostrato così innovativo che anche Mark Zuckerberg, ad e creatore di Facebook, ha dimostrato interesse verso la piattaforma. Tanto interesse che Facebook sta creando un suo prodotto clone da inserire in Messenger Rooms.

Forse la nascita di cloni del prodotto di Clubhouse su piattaforme come Twitter, Facebook, LinkedIn e Spotify – per non parlare di programmi simili, come Slack e Discord – hanno messo Clubhouse in una posizione di mercanto interessante, che fa sì che possa discutere in modo vantaggioso della vendita del suo prodotto prima che quest’ultimo perda interesse.

The post Twitter è interessato a comprare Clubhouse appeared first on Wired.