I pomodori della ricerca di Fondazione Veronesi

0
42
Questo post è stato pubblicato qui

Tornano i pomodori della ricerca di Fondazione Veronesi, non solo per dare una mano alla ricerca scientifica, ma anche per promuovere uno stile di vita sano che parte da un’alimentazione salutare ed equilibrata. Sabato 24 e domenica 25 aprile la quarta edizione de “Il Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca” torna nelle piazze italiane, per ricordarci che questo frutto della terra è sicuramente ottimo per garantire la salute di tutti.

Fondazione Umberto Veronesi lancia la nuova edizione dell’iniziativa volta a raccogliere fondi da destinare alla ricerca e alla cura in ambito pediatrico. Lo scopo è trovare e garantire le cure migliori per i bambini malati di tumore, aumentando le aspettative di guarigione. Il ricavato della raccolta fondi potrà così finanziare trattamenti destinati a curare pazienti pediatrici che soffrono di leucemia, in particolare la leucemia linfoblastica acuta (Lla) che oggi rappresenta il 75% dei casi di leucemia infantile. In Italia sono colpiti 350-400 bambini ogni anno, soprattutto con età compresa tra i 2 e i 5 anni.

Ricerca oncologica pediatrica: Fondazione Veronesi e Anicav in piazza con il pomodoro buono per la ricerca

Dove trovare i pomodori della ricerca

I volntari della Fondazione Umberto Veronesi saranno impegnati nel weekend del 24 e 25 aprile 2021 in più di 300 punti di distribuzione: non solo piatte, ma anche scuole, aziende e attività commerciali. Con una donazione minima di 10 euro, si potrà ricevere una confezione con tre lattine di pomodori, nelle versioni pelati, polpa e pomodorini. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Anicav (Associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali) e Ricrea (Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio).

I pomodori fanno bene alla salute

Perché sono stati scelti proprio loro? Perché si tratta di un alimento tipico della dieta mediterranea. Un frutto con pochi zuccheri. Ma ricco di vitamine C ed E, fibre, sali minerali come il potassio e il fosforo. Senza dimenticare che contiene i polifenoli, antiossidanti, e il licopene, carotenoide, che possono migliorare il sistema immunitario e potrebbero prevenire alcune forme di tumore.

Foto di Anelka da Pixabay