L’iceberg più grande del mondo si è sciolto

0
51
Questo post è stato pubblicato qui
Global Warming Imapcts On Australian Antarctic Territory
(Foto: Torsten Blackwood/Getty Images)

Quello che era considerato l’iceberg più grande del mondo si è sciolto nell’Oceano Atlantico. Noto con il nome di A68, era grande oltre seimila chilometri e pesava quasi un miliardo di tonnellate. Si era staccato dalla calotta polare antartica nel 2017, avanzando velocemente verso le isole britanniche della Georgia Australe e creando il timore che potesse impattare con quei piccoli territori, habitat naturale di diverse specie di pinguini. Tuttavia, le acque calde dell’Atlantico lo hanno lentamente sciolto, spezzettandolo in un numero incalcolabile di frammenti.

Per la comunità scientifica, il viaggio di A68 è stato un’occasione per studiare, per la prima volta, un fenomeno naturale di tale portata con l’ausilio delle nuove tecnologie. “A68 ha attirato l’attenzione di moltissime persone diverse”, ha dichiarato alla Bbc Laura Gerrish, una specialista in mappature geografiche per il British Antartic Survey: “Siamo stati in grado di seguire ogni suo movimento giornalmente, grazie alle immagini satellitari, riuscendo a studiarlo con un’accuratezza senza precedenti”. Un altro ricercatore, Christopher Shuman, dell’Università dal Maryland ha sottolineato l’importanza di avere avuto a disposizione nuovi sensori in grado di monitorare perfettamente l’evoluzione delle spaccature dell’iceberg”, che hanno consentito la raccolta di dati impossibili da registrare nel decennio scorso.

Il percorso di A68 (Foto:Esa)

L’area di origine di A68 è un’enorme piattaforma galleggiante di ghiaccio, chiamata Larsen C, formata dall’unione di diverse lingue di ghiaccio staccatesi dalla terraferma e finite nell’oceano. Per gli scienziati, il distaccamento e lo scioglimento di A68 fa parte di un processo naturale con cui le piattaforme di ghiaccio smaltiscono le masse di neve in eccesso. La scomparsa di A68 non può essere imputata al surriscaldamento globale, pur fornendo un esempio dei processi di distruzione delle piattaforme glaciali che possono essere causate dal cambiamento climatico. Uno di questi è quello che viene definito fratturazione idraulica, secondo cui il riscaldamento produce una grande quantità di acqua superficiale, che penetra nelle crepe degli iceberg e dei ghiacciai, facendole estendere fino alle basi e causandone la fratturazione.

The post L’iceberg più grande del mondo si è sciolto appeared first on Wired.