Quanti vaccini devono somministrare ogni giorno le Regioni per centrare gli obiettivi del governo

0
43
Questo post è stato pubblicato qui

Il piano vaccinale dell’Italia cambia, nell’ottica di garantire un maggiore coordinamento centrale e poter meglio controllare l’andamento delle somministrazioni a livello locale. Il commissario all’emergenza coronavirus, il generale Francesco Figliuolo, ha deciso di assegnare una quota di vaccinazioni giornaliera e settimanale a ciascuna regione e provincia autonoma. L’obiettivo è di incrementare, settimana per settimana, le dosi di vaccini inoculate e raggiungere l’obiettivo delle 500mila dosi giornaliere entro fine aprile.

“Il rispetto da parte delle regioni dei target giornalieri è essenziale per l’avvicinamento progressivo all’obiettivo delle 500mila somministrazioni al giorno”, riporta la nota rilasciata dal commissario Figliuolo nell’annunciare il nuovo piano vaccinale. Le quote saranno assegnate per tempo alle autorità locali, dieci giorni prima dell’inizio della settimana di riferimento. “I valori target sono specifici per ogni regione, nell’ottica di un aumento progressivo del numero di cittadini a cui vengono somministrati i vaccini e vengono definiti sulla base di una gradualità che consentirà di raggiungere gli obiettivi auspicati”, prosegue la nota.

Quindi sarà previsto un aumento settimanale delle quote regionali, a seconda della disponibilità dei vaccini. Per la prima settimana di riferimento, prevista tra il 16 e il 22 aprile, il target è fissato a 315.718 vaccinazioni giornaliere, per un totale di oltre 2 milioni di vaccinazioni nell’arco della settimana. Una quota che manca ancora di quasi 200mila vaccinazioni giornaliere l’obiettivo delle 500mila, traguardo inizialmente fissato per il 20 aprile e poi spostato all’ultima settimana del mese.

Nella nota rilasciata dal commissario si legge che il criterio di distribuzione delle dosi è stato rivisto in base al principio “una testa, un vaccino”,  cioè secondo un criterio proporzionale in base alla popolazione. La nuova linea è stata ufficializzata lo scorso 18 aprile a seguito del confronto avvenuto tra struttura commissariale e la Conferenza delle regioni. Le quote variano dalle 620 dosi giornaliere previste per la Valle d’Aosta alle 51mila al dì della Lombardia.

 

The post Quanti vaccini devono somministrare ogni giorno le Regioni per centrare gli obiettivi del governo appeared first on Wired.