Cosa sta succedendo sulla Striscia di Gaza

0
48
Questo post è stato pubblicato qui
(Foto: Mahmud Hms/AFP via Getty Images)

Oltre 24 persone sono state uccise durante i bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza, avvenuti nella notte tra il 10 e l’11 maggio. Mentre, secondo quanto riportano le autorità israeliane, sei persone sono rimaste ferite nei bombardamenti causati dalle milizie palestinesi, che avrebbero lanciato circa 200 razzi contro Gerusalemme, bloccati dal sistema antimissilistico Iron Dome.

L’escalation arriva dopo settimane di tensione che hanno visto polizia e coloni israeliani scontrarsi con cittadini palestinesi. Hamas, il gruppo politico che governa a Gaza considerato da alcune diplomazie, tra cui l’Unione europea, un’organizzazione terroristica, ha lanciato razzi a seguito degli scontri sulla Spianata delle moschee a Gerusalemme, durante i quali la polizia israeliana ha lanciato granate stordenti contro i palestinesi all’interno della moschea di al Aqsa.

Le violenze sono incominciate nel quartiere di Sheikh Jarrah, a Gerusalemme, dove lo scorso 16 febbraio è stato disposto lo sfratto di tre famiglie palestinesi in favore dell’ingresso di alcuni coloni israeliani. Le famiglie sotto sfratto si sono appellate alla Corte suprema israeliana, che avrebbe dovuto pronunciarsi lo scorso 6 maggio. Tuttavia l’udienza è stata posticipata al 10 maggio, anniversario dell’occupazione da parte di Israele della parte est di Gerusalemme, avvenuta durante la Guerra dei sei giorni del 1967.

La Corte non si è ancora pronunciata, ma il 10 maggio palestinesi e nazionalisti israeliani si sono scontrati durante le celebrazioni della conquista. Questi fattori, sommati al malcontento palestinese per l’annullamento delle elezioni politiche, alle recenti limitazioni imposte dalle autorità israeliane ai palestinesi per le celebrazioni del Ramadan e alle tensioni dovute agli ordini di sfratto, hanno contribuito all’escalation.

Oltre 700 palestinesi sono stati feriti negli scontri e, secondo il Guardian, 24 persone, di cui circa 9 minori, sono state uccise durante i bombardamenti sulla Striscia di Gaza. Sei i feriti riportati dalle autorità israeliane. Israele, si legge nel Guardian, ha dichiarato di aver colpito obiettivi militari e aver ucciso 15 miliziani di Hamas e un comandante. Il leader israeliano Benjamin Netanyahu ha avvertito che i combattimenti potrebbero “andare avanti per un po’”, riporta l’agenzia stampa Associated press, e che chiunque attacchi Israele “sentirà il peso del nostro esercito”.

Dall’Unione europea sono arrivati i primi commenti sulla situazione, tramite le parole del commissario per gli Affari esteri Josep Borrell. Il funzionario ha dichiarato “inaccettabili” i bombardamenti di Hamas contro i civili israeliani, chiedendo un’immediata riduzione del conflitto. Come scrive Euractive, la Commissione ha chiesto il cessate il fuoco da parte di entrambi gli schieramenti.

The post Cosa sta succedendo sulla Striscia di Gaza appeared first on Wired.