Gta 5 diventa ultrarealistico con il machine learning

0
81
gta ultrarealistico
(Foto: Intel)

Grazie a intelligenza artificiale e machine learning è possibile migliorare in modo drastico la grafica di molti videogame, ma finora non si era mai visto un risultato così sorprendente e ultrarealistico come quello nato da un progetto promosso da Intel con protagonista il glorioso Gta 5 di Rockstar Game.

Al momento del debutto del quinto Grand Theft Auto sulle console di allora nuova generazione Ps4 e Xbox One il realismo aveva lasciato il segno migliorando in modo consistente rispetto alle Ps3 e Xbox 360, soprattutto con la visuale in prima persona. Sette anni dopo quell’upgrade non sfigura rispetto a titoli più recenti, ma sembra un gioco retrò se confrontato allo speciale trattamento grafico preparato da un team di ricercatori di Intel l’effetto è quasi definitivo.

L’esperimento è descritto in un paper intitolato Enhancing Photorealism Enhancement ossia, in modo un po’ ripetitivo ma efficace, miglioramento del miglioramento del fotorealismo. Condotto da Intel con i ricercatori Stephan R. Richter, Hassan Abu AlHaija e Vladlen Koltun della Cornell University, mostra quanto possa essere efficace l’azione del machine learning e dell’a.i. su immagini digitali.

Per funzionare sfrutta una cosiddetta rete neurale convoluzionale ispirata a processi biologici e basata sull’organizzazione della corteccia visiva animale per il riconoscimento di oggetti, dettagli e piani in immagini e video. Sfruttando lo strumento chiamato G-buffer, che racchiude informazioni molto precise su illuminazione di scena, materiali e geometria, è possibile comprendere in modo molto dettagliato cosa viene mostrato anche se non si è umani.

Riconosciuti gli oggetti, edifici, vetture e altri componenti, Intel ha preso immagini ad alta risoluzione di una cittadina tedesca catturate e diffuse sul database di Cityscape per addestrare la rete neurale in modo ancora più profondo. Il passo successivo è stato dare in pasto il gioco alla rete, che ha sostituito i vari elementi con quelli realistici in tempo reale con il risultato sorprendente che si può ammirare nel video qui sopra. Utilizzando una potente scheda grafica GeForce RTX 3090, il tempo di attesa per applicare l’effetto è di mezzo secondo.

A cosa serve questo progetto? Non è un esercizio di stile: potrebbe infatti portare a un’integrazione del sistema nei motori di gioco, per un trattamento più rapido e efficace del realismo di gioco.

The post Gta 5 diventa ultrarealistico con il machine learning appeared first on Wired.