È arrivata l’app in cui si paga per prendere decisioni sulla vita altrui

0
81
Questo post è stato pubblicato qui
newnew
(Foto: NewNew)

È in crescita l’attenzione attorno all’applicazione NewNew, che si descrive in modo più che vagamente inquietante come “un mercato azionario umano in cui si acquistano azioni nella vita di persone reali, al fine di controllare le loro decisioni e osservare il risultato”. Insomma, una sorta di grande esperimento sociale in cui si può dare in pasto a sconosciuti paganti il potere di scelta sulla propria vita.

A realizzarla è stata l’ex assistente personale di Drake, la canadese Courtne Smith e tra gli investitori ci sono nomi di primissimo piano come l’investitore e co-fondatore di PayPal Peter Thiel (che già era stato tra i primi a puntare su Facebook nel 2004), ma anche l’attore Will Smith e il fondo statunitense Andreessen Horowitz. Attualmente l’applicazione è in fase di beta testing.

Chiedere a persone esterne di prendere decisioni sulla propria vita è una pratica resa un gioco su diverse piattaforme come YouTube oppure Twitch, ma con NewNew si porta il tutto a una dimensione più organizzata e, soprattutto, remunerativa. Di primo acchito l’app sembra un nuovo terreno fertile per influencer dalla dubbia aura – personaggi tipo i fratelli Paul per intenderci – ma in realtà lo spirito del servizio, per fortuna, non è rivolgersi ad adolescenti che chiedono o meno di gettarsi di testa dal balcone su un tavolo sottostante, quanto ai cosiddetti creator.

Per creatori si intendono artisti come scrittori, pittori, musicisti, stilisti, blogger e così via, che secondo l’app possono connettersi in modo più facile ed efficace con i propri fan, tanto da mettere a disposizione scelte sulle proprie opere. E guadagnarci su, naturalmente, al netto della commissione trattenuta dal servizio.Per esempio, l’utente Mr Wong, che scrive racconti su Wattpad, chiede ai propri seguaci di scegliere nomi, ma anche sviluppi di trama.

newnew
(Foto: NewNew)

Sulla propria pagina personale è possibile caricare video che raccontino il tema proposto, così da attrarre follower e potenziali votanti; l’effetto visivo è molto simile a TikTok. Da quel momento si apre un vero e proprio sondaggio a pagamento in cui si corrispondono circa 3,5 euro per partecipare; ci sono anche opzioni più care a circa 16 euro per richieste più importanti (ad esempio: dare il proprio nome a un personaggio di un romanzo). Chiuso il sondaggio, si può avere l’evidenza che il creatore abbia rispettato l’accordo.

A proposito di rispetto: visto che si possono proporre voti anche su decisioni della vita quotidiana, viene promesso un vigile monitoraggio dei sondaggi in modo tale da evitare che si pubblichino contenuti pericolosi o estremi, ma che tutto rimanga aderente allo spirito originale. Ecco il link a App Store per scaricare NewNew su iPhone e testarlo: per ora non ci sono altri supporti, né per Android né per computer.

 

The post È arrivata l’app in cui si paga per prendere decisioni sulla vita altrui appeared first on Wired.