Twitter potrebbe aggiungere presto gli effetti vocali agli Spaces

0
82
Questo post è stato pubblicato qui
Spazi Twitter
(foto: Unsplash)

Twitter non ha intenzione di lasciare perdere gli Spaces, le sue stanze audio sul modello di Clubhouse, come invece ha fatto per i deludenti Fleets. Anzi, la piattaforma di Jack Dorsey starebbe pensando di introdurre in un futuro prossimo altre opzioni e migliorie, come gli effetti sonori.

La ricercatrice di social media Jane Manchun Wong, nei giorni scorsi è stata la prima a ad annunciare il prossimo arrivo del cosiddetto Voice Transformer. Si tratta di una funzione che permette di modificare il tono della voce o aggiungere eco al nostro audio su Twitter.

Poco dopo, lo scopritore di software Steve Moser ha rivelato diversi effetti. L’elenco include il classico elio, la distorsione per la voce in incognito, il karaoke, effetti tipo cartone animato, l’audio da stadio e quello da palco.

Probabilmente Twitter spera che questa funzione di distorsione della voce possa spingere gli utenti riluttanti, o quelli consapevoli della propria voce, a provare gli Spazi vocali. “La natura frivola di alcuni degli effetti potrebbe persino aiutare a creare un ambiente meno serio e, si spera, più invitante” scrive Engadget. I filtri vocali non sono una novità e molti utenti li avranno provati per esempio su Snapchat.

La notizia dell’aggiornamento di Twitter arriva proprio mentre Clubhouse si è allargato e poco dopo l’entrata nelle chat vocali di Spotify con la sua app Greenroom e di Facebook con un altro clone di Clubhouse. A giudicare da queste premesse, nei prossimi mesi quello ci aspetta potrebbe essere un continuo inseguimento nella ricerca della novità più di tendenza.

The post Twitter potrebbe aggiungere presto gli effetti vocali agli Spaces appeared first on Wired.